teatro dragoni

Partirà giovedì 1 febbraio la nuova stagione di Teatro Scuola al Dragoni di Meldola. In cartellone anche “Il gatto con gli stivali“, nuova produzione di Accademia Perduta/Romagna Teatri.
Il Teatro Dragoni di Meldola è pronto ad alzare il sipario sulla nuova rassegna mattutina di Teatro per le Scuole, organizzata dall’Amministrazione Comunale e Accademia Perduta/Romagna Teatri per la Stagione 2017/2018. Un cartellone composto da quattro spettacoli, (per un totale di sette repliche), scelti per bambini e studenti di ogni ordine e grado delle scuole materne e dell’obbligo, dai 3 ai 14 anni, e che si protrarrà fino all’aprile 2018.
Ad inaugurare il cartellone sarà la compagnia Accademia Perduta/Romagna Teatri con lo spettacolo Il gatto con gli stivali, scritto da Marcello Chiarenza e diretto da Claudio Casadio. Questa fiaba classica, nata nel 1500 e riproposta in diverse versioni anche di Perrault e dei Fratelli Grimm, è giunta fino a noi senza mai sbiadire il proprio forte ascendente sull’immaginario dei bambini di tutto il mondo. Si tratta infatti non solamente di un racconto picaresco in cui un giovane sfortunato la spunta sui ricchi e i potenti, ma di una vicenda che suggerisce come la parte istintiva che alberga in ognuno di noi abbia il potere di stupire, di emergere nei momenti di difficoltà e infine di cambiare il corso della vita (giovedì 1 e venerdì 2 febbraio alle ore 9,30).
Seguirà, per i ragazzi dagli 11 ai 14 anni, Lasciateci perdere, una proposta della compagnia Eccentrici Dadarò. Protagonisti dello spettacolo sono i genitori! Tre genitori alla ricerca dei figli scappati da casa. Tre genitori, come tanti altri, che cercando una scorciatoia per raggiungere i figli, si perdono nel bosco, di notte, come nelle fiabe o nei racconti horror. Tre genitori smarriti, ma che, in fondo, da questo smarrimento riescono a ritrovarsi, riscoprendo quella voglia di libertà e di vita che la loro maschera da adulti aveva scolorito e riconoscendosi per un attimo non così diversi da quei figli così lontani e difficili da capire. E allora forse viene da pensare che non esistono scorciatoie per fare i genitori, ma che a volte perdersi può essere un buon punto di partenza (venerdì 23 febbraio alle ore 9,30).
Il Baule Volante porterà poi sul palcoscenico di Meldola la pièce Il sogno di Tartaruga, uno spettacolo di Liliana Letterese tratto da un’antica fiaba africana. L’Africa è un continente che tutti sogniamo, che immaginiamo pieno di colori, di suoni e ritmi, di una natura esuberante e vitale. Ed è così che la storia di questo spettacolo viene raccontata, con vivacità e tanta musica, come in un sogno. I protagonisti sono gli animali della savana, rappresentati da pupazzi animati a vista. Le musiche sono eseguite dal vivo su ritmi e strumenti africani, con tutta la loro carica di energia, capace di coinvolgere gli spettatori di tutte le età (giovedì 1 e venerdì 2 marzo alle ore 9,30).
A chiudere la rassegna sarà la compagnia I Guardiani dell’Oca con lo spettacolo Biancaneve e i sette nani. Nel proporre un classico della letteratura per ragazzi di ieri e di oggi, la compagnia pone l’accento sui temi e i sentimenti fondanti la fiaba stessa dei fratelli Grimm: la purezza dell’amore, l’ostinata malvagità sempre figlia dell’invidia, la confortante amicizia donata forse per caso da inaspettati compagni di un viaggio fantastico e la leale dedizione di chi ha saputo riconoscere e difendere un animo puro, puro come la neve (giovedì 12 e venerdì 13 aprile alle ore 9,30).
Il biglietto d’ingresso per gli spettacoli sarà di 4 euro. Per info e prenotazioni: 0543/64300.