Andrea Costa Imola – Unieuro Forlì: 86-79

Prepartita tutto forlivese con i biancorossi di Valli che scendono in campo in un clima molto simile a quello dell’Unieuro Arena. Ma appena comincia la partita la musica cambia perché è Imola ad impattare con veemenza il match, con Alviti che segna i primi 5 punti seguito dal sottomano di Wilson per il 7-0. Il primo canestro di Forlì arriva dopo 4.30 grazie ad una bomba di Jackson, seguita a stretto giro di posta dalla tripla di Naimy per il 10-6, ma è l’ingresso di Dane DiLiegro a scuotere la squadra: il centro italo-americano lotta sotto canestro e mette sei punti d’oro. L’ultimo canestro è di Bonacini, che fa 1/2 ai liberi e manda le squadre al primo riposo sul 21-18.
Alla ripresa il pareggio lo mette subito Luca Campori (21-21, primi punti stagionali per il classe ’99). Il primo sorpasso biancorosso arriva dopo 11 minuti ed è a firma Bonacini: il numero 17, alla sua 99° partita con la maglia di Forlì, si prende la scena in un secondo quarto giocato punto a punto e in un clima davvero bollente. A 32 secondi dalla fine un tecnico a Wilson porta l’americano a 4 falli: all’intervallo Imola 39 e Forlì, pur collezionando un non felicissimo 10/17 ai liberi, 36.
Il terzo periodo si apre con apre con un canestro di Maggioli, la terza tripla di Jackson e il canestro di Naimy riportano avanti Forlì: 43-44 al 23′. Gli ospiti però soffrono e Imola allunga con Alviti, Bell e Simioni. Il parziale di 20-7, con quinto fallo di DiLiegro, chiude il terzo quarto sul +10 imolese.
L’ultimo parziale comincia a suon di triple: a quelle di Naimy e Jackson risponde Bell per il 71-62. La schiacciata di Wilson a 5.55 riporta Imola a +8 (75-67). Naimy prova a tener viva Forlì con l’ennesima tripla ma a 2.44 dalla sirena Wilson firma l’81-73. Finale tutto in salita per la squadra di Valli, privo di DiLiegro e con De Laurentiis a quattro falli. A 1.48 penetrazione di Naimy che scarica a Castelli, il tap in del capitano riapre la partita (81-77 con 7 punti filati del capitano). Alviti dalla lunetta fa 1/2 (82-77) e si entra nell’ultimo minuto. Jackson sbaglia ma Castelli l’aggiusta (82-79), Bell dalla lunetta non sbaglia per l’84-79 a 23″. L’errore di Jackson dalla distanza chiude il match, il derby va a Imola (Bell miglior marcatore di casa): per Forlì prossima all’Unieuro Arena contro la capolista Trieste.

Andrea Costa Imola Basket: Bell 22 (4/5, 2/7), Alviti 20 (5/6, 3/5), Penna 10 (2/4, 0/3), Wilson 9 (4/5, 0/1), Simioni 9 (2/2, 1/1), Maggioli 8 (4/6, 0/1), Prato 6 (2/4, 0/3), Gasparin 2 (1/2, 0/3), Toffali, Cai n.e, Turrini n.e, Wiltshire n.e. All. Cavina.
Tiri da due: 24/34 (71%). Tiri da tre: 6/24 (25%). Tiri liberi: 20/25 (80%). Rimbalzi: 31 (8+23). Assist: 13.
Unieuro Forlì: Naimy 23 (3/3, 5/9), Castelli 16 (6/11, 1/3), Jackson 12 (1/5, 3/9), Diliegro 10 (4/9), Severini 8 (2/4, 1/4), Bonacini 5 (1/2), Campori 3 (1/1 da tre), De Laurentiis 2 (1/2), Gallera n.e, Del Zozzo n.e, Ravaioli n.e), Fallucca n.e. All. Valli.
Tiri da due: 18/36 (50%). Tiri da tre: 11/26 (42%). Tiri liberi: 10/17 (59%). Rimbalzi: 28 (9+19). Assist: 7.
Parziali: 21-18, 39-36, 67-57.

Riccardo Fantini e Luca Mastrangelo