Baskers Forlimpopoli

Party & Sport Ozzano – Baskers Forlimpopoli: 88-92 dts

Basket Serie D – Non sono mancate di certo le emozioni nella sfida tra Party and Sport Ozzano e Baskérs: tecnici, botte, sorpassi, controsorpassi, canestri da infarto, scelte folli. Alla fine la spuntano i forlimpopolesi dopo 45′ di vera e propria battaglia, conquistando due punti pesantissimi.
In avvio le formazioni procedono a braccetto, con Gambetti ed Avallone che trovano buone soluzioni tra le fila ozzanesi, mentre dall’altra parte sono Neri e Cortini a rispondere per le rime. Le due bombe consecutive di Poggi scavano il primo solco, che permette agli scarsi di chiudere sul +4 alla prima sirena.
Nel secondo quarto, succede di tutto: uno screzio tra l’addetto agli arbitri e uno dei due grigi comporta l’espulsione di questo e l’estromissione per doppio tecnico alla panchina del coach di casa. I Baskérs ne approfittano e volano avanti nel punteggio, portandosi fino al +15, salvo poi lasciare qualcosa per strada, con Dozza e Miceli che limano il distacco fino sul -10 dell’intervallo.
Dopo la pausa lunga, i padroni di casa iniziano la prevedibile risalita, trascinati da Avallone e da un Fierro preciso dalla media, mentre i forlimpopolesi faticano a ritrovare il bandolo della matassa, appoggiandosi su un positivo Brunetti per non affondare.
L’ultimo quarto è un valzer di sorpassi e controsorpassi: le due bombe di Zerbini danno il vantaggio agli ozzanesi (65-64), ma Pinza e Totaro rispondono per le rime. Dozza e Miceli, però, sembrano dare la decisiva spallata al match, quando il lungo realizza il libero che vale l’80-75 ad un minuto dalla fine.
A quel punto, però, scatta la modalità delirio dei Baskérs: la difesa chiude la strada, mentre dall’altra parte prima Cortini segna una bomba irreale, poi Totaro fa percorso netto dalla lunetta impattando il punteggio. Addirittura i forlimpopolesi trovano un buon tiro ad un secondo dal gong, ma si infrange sul ferro. Overtime.
Nel supplementare, i padroni di casa si portano subito avanti, ma segnano solo da lunetta, mentre i Baskérs riescono a timbrare canestri importanti dal campo. Il definitivo sorpasso lo segna Biscaro in avvicinamento, poi è il gelido Marchioni, dalla lunetta, a chiudere la questione.

Party And Sport Ozzano: Gambetti 16, Dozza 8, Avallone 17, Marchi 4, Fierro 15, Zerbini 6, Passatempi, Martelli 7, Miceli 15, Spadoni ne. All. Garavini.
Baskers Forlimpopoli: Marchioni 11, Pinza 9, Marzolini 3, Cortini 18, Primavera 9, Totaro 9, Neri 8, Biffi 2, Mingozzi, Biscaro 9, Poggi 7, Brunetti 7. All. Rustignoli.
Parziali: 22-26; 40-50; 59-62; 80-80.