Stelio De Carolis

È morto oggi alle 18,00, investito da un’auto a Meldola in via Primo Maggio l’ex senatore Stelio De Carolis. 80 anni, originario di Fumone (Frosinone), stava attraversando la strada e dai primi accertamenti della Polizia Stradale di Rocca San Casciano, intervenuta per i rilievi, sembra fosse sulle strisce pedonali quando è stato travolto da una Nissan, condotta da un forlimpopolese residente a Bertinoro di 41 anni, che viaggiava in direzione Meldola. Dagli accertamenti effettuati è poi risultato positivo all’alcoltest e anche per questo motivo la Procura ha aperto un fascicolo per verificare le ulteriori responsabilità dell’investitore. Per De Carolis non c’è stato nulla fare. Politico molto noto nel mondo politico-istituzionale, parlamentare per 14 anni, fu anche sottosegretario alla Difesa nel VI governo Andreotti per il Pri, De Carolis nel 2016 dopo una breve parentesi nel Pd, era poi rientrato nel Partito Repubblicano. Lascia una moglie e tre figli. La data dei funerali è ancora da fissare.
«Uomo politico, statista vero: anche da ex amministratore, non smise mai di occuparsi del suo territorio». Così il deputato forlivese di Civici e Innovatori, Bruno Molea, ricorda Stelio De Carolis appena scomparso a seguito di un incidente stradale. «La notizia mi ha colpito e choccato – prosegue il deputato -. Conoscevo Stelio da quando, io nella dirigenza locale del Partito socialista, era già Sottosegretario alla Difesa: pur nel ruolo apicale, si è sempre speso per il suo territorio e ha contribuito per anni alla formazione politica delle Giunte che ci hanno governato. Spesso il partito socialista e quello repubblicano si sono trovati fianco a fianco nella gestione delle politiche locali, dunque i contatti con lui erano frequenti e lo diventarono ancora di più quando assunse la dirigenza della Fiera: ci stimavamo a vicenda. Sono vicino alla sua famiglia in questo momento difficile e alla comunità che perde una figura ancora oggi di riferimento politico».
La notizia dell’improvvisa scomparsa dell’On. Stelio De Carolis – scrive in una nota il sindaco di Forlì Davide Drei è motivo per tutti noi di profonda tristezza e costernazione. Rappresentante del territorio forlivese per lungo tempo, dalle istituzioni locali fino al Parlamento, Stelio De Carolis continuava ancora il suo impegno civico nell’ambito della amministrazione della Casa di riposo Pietro Zangheri. Insieme all’attività politica ha dedicato attenzione ai temi dell’economia territoriale e alla cultura, prediligendo in questo campo la storia risorgimentale e il repubblicanesimo. In questo momento di dolore esprimo a nome dell’Amministrazione comunale, della Provincia e dell’intera comunità vicinanza ai familiari, agli amici e a coloro che hanno condiviso con lui il percorso politico e professionale“.
«A nome di tutta la comunità politica di Articolo Uno – MDP di Forlì – scrivono in una nota i coordinatori Gessica Allegni e Renzo Rivalta – esprimiamo il nostro dolore per la scomparsa del Senatore Stelio De Carolis. De Carolis ha rappresentato un punto di riferimento importante per il territorio forlivese e romagnolo, con lui se ne va un pezzo di storia di questa terra. Lo salutiamo con affetto, ci mancherà l’apporto di esperienza, idee e passione che in quest’ultimo periodo aveva scelto di dedicare alla costruzione del nuovo soggetto politico della sinistra, avvicinandosi al nostro movimento. Un uomo che ha dedicato alla politica tutta la propria vita, non sottraendosi mai all’impegno per la costruzione di una società migliore».