Tredozio

Natale è da sempre sinonimo di aggregazione e di unità e le iniziative messe in campo a Tredozio per le festività natalizie sono perfettamente in linea con questa tradizione ancestrale. Da giovedì, infatti, prenderà il via una serie di eventi che accompagneranno tredoziesi e visitatori fino all’epifania e anche oltre. Questo a dimostrazione del fatto che in inverno le piccole realtà dell’entroterra sono vive e attive più che mai. Ci saranno importanti appuntamenti per gli appassionati di musica e sarà proprio una serata musicale ad ‘aprire le danze’ del calendario tredoziese.
Giovedì 7 dicembre alle ore 21,00, alla chiesa di San. Michele si terrà un magnifico concerto per pianoforte a quattro mani col Ladyfingers Duo – Martina Drudi e Annalisa Mandarini – che si cimenterà in musiche di Rachmaninov e Ravenna.
Sabato 9 dicembre alle ore 21,00, al teatro di San. Michele i Montefiori Cocktails, omaggeranno la celebre orchestra con ‘Aspettando il Natale i Montefiori’.
Mercoledì 27 dicembre alle ore 21,00, nella chiesa della Compagnia, immancabile appuntamento con la musica popolare natalizia “La piva nel sacco’ con le zampogne di Vincenzo Casamenti. Inoltre, l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con tutte le associazioni locali, ha calendarizzato altri eventi conviviali per trascorrere momenti in piacevole compagnia.
Venerdì 8 dicembre alle ore 11,00, gli alunni delle scuole decoreranno piazza Vespignani e l’elfo di Babbo Natale raccoglierà le lettere dei più piccoli. Mentre alle 15,00 si inaugurerà la mostra dei presepi che, per la prima volta, è stata allestita in appositi siti, al centro del paese.
Domenica 24 dicembre alle ore 17,00 “Babbo Natale porta i doni”. Tutti i bambini si ritroveranno in piazza Vespignani – o nei locali della Parrocchia di S.Michele in caso di maltempo – per ricevere i regali direttamente dal sacco di Babbo Natale nella sua tappa a Tredozio. Poi alle 21,00, al Circolo di S. Michele, tombolone di Natale con ricchi premi.
Mercoledì 26 dicembre alle ore 21,00, il teatro di San Michele ospiterà lo spettacolo “Un canto di Natale di Charles Dickens” con Luca Mauceri, attore che ha già rappresentato in scena, a Tredozio e a Firenze, la storia di un tredoziese che è considerato lo Schindler italiano: Jacopino Vespignani.
Venerdì 29 dicembre, dalle ore 19,00 con “Aspettando Capodanno”, le associazioni locali accoglieranno chiunque li raggiungerà in piazza Vespignani con polenta, graticola e vino.
Non mancheranno le “Tavole in piazza” con un doppio appuntamento: giovedì 28 dicembre e sabato 6 gennaio dalle ore 19,00. Le vie del centro di Tredozio saranno allestite di grandi tavolate dove mangiare in compagnia ma soprattutto, in allegria. Il freddo non sarà un problema. I suggestivi tronchi ardenti e tanto calore umano sapranno riscaldare i partecipanti.
Sabato 6 gennaio si svolgerà una serie di eventi per la gioia dei più piccoli dal titolo “Arriva la Befana”. Ma il Natale tredoziese non finisce qui. Nell’ultimo evento che, presumibilmente, si terrà entro gennaio – in data da definirsi – la Pro Loco metterà in scena il tradizionale Cabaret. Col passare degli anni, questo appuntamento ha visto accrescere la propria popolarità, tanto che nelle ultime edizioni, oltre alle repliche presso il teatro di San Michele, è stato portato nei paesi limitrofi, ottenendo sempre, un grande successo.
Anche quest’anno l’amministrazione e le associazioni, hanno saputo superarsi ottenendo un eccezionale calendario di eventi culturali e ludici che rendono il nostro Paese una ambita meta anche durante il periodo invernale”, conclude Simona Vietina, primo cittadino di Tredozio, “A questo punto, non mi resta che invitare tutti a venirci a trovare per passare un sereno Natale insieme a noi”.