Mercatino don Pippo

Vi siete accorti che sta arrivando Natale? Diversi negozi hanno già le vetrine addobbate. Panettoni e pandori sono già presenti da giorni nei supermercati. Tra meno di un mese arriva il Natale e con lui la mancanza di idee per fare un pensierino ad amici e parenti! Bene io posso aiutarvi con un’ideona: qui da noi alla Fondazione don Pippo in via Cerchia 101 a Forlì ci sono un sacco ed una sporta di idee per fare dei regali. Oggetti che vengono fabbricati dai ragazzi disabili del Centro Diurno che la Fondazione ospita creati mettendo tutto il loro impegno, il loro amore e le loro capacità per creare prodotti unici, nel vero senso della parola. Nei negozi infatti non potete trovarli, spiritosi, belli preziosi fatti con ogni tipo di materiale a poco prezzo, quindi alla portata di tutti! Potete vederli con calma nella nostra mostra che sarà aperta da lunedì 4 dicembre al 23 dicembre tutti i giorni dalle ore 9,00 alle 16,00 c’è di tutto: dal portachiavi alla borsa, dal tavolino allo specchio intarsiati, senza fare la fatica di girare tutti i negozi di Forlì. Con la sicurezza però di trovare un ‘presente’ per chiunque vorrete farlo. Venite a trovarci per un sacco di motivi: intanto farete un’opera buona che a Natale non guasta mai. Il ricavato della mostra, infatti, va all’Opera don Pippo per realizzare i tanti progetti che ha in programma. Trovate tutto in un unico posto senza spendere un patrimonio. Vi pare poco? E se non mi credete venite a vedere con i vostri occhi!

Loretta Spada

CONDIVIDI
Articolo precedenteRiparte il progetto “Rilassa...mente” nelle scuole dell'infanzia Bruco e Gobetti
Articolo successivoCastelli: "Il ritorno di DiLiegro contro Udine ci darà un'ulteriore carica"
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).