Di consueto, l’ultimo Consiglio Comunale dell’anno, a Santa Sofia, coincide con la consegna dei Gigli d’argento, la civica benemerenza istituita nel 2009 dal Comune insieme ad Assiprov per ringraziare i cittadini che si dedicano ad attività di volontariato in ambito sociale e culturale.
Per il 2017, due i volontari selezionati dalla commissione, a seguito delle numerose candidature pervenute: Orfeo Amadori e Gianfranco Talenti, premiati in consiglio comunale dal sindaco Daniele Valbonesi e dal presidente Assiprov Leonardo Belli.
Queste, nel dettaglio, le motivazioni che hanno portato alla consegna del premio: ad Orfeo Amadori “Per la sua grande disponibilità e l’impegno nel mondo del volontariato, contribuendo allo sviluppo e alla crescita della comunità locale”. Orfeo, infatti, è presidente di Sophia in Libris, per cui segue e porta avanti numerose iniziative con riservata disponibilità, ma anche instancabile volontario che si presta a dare una mano a tante altre associazioni.
Gianfranco Talenti, invece, è stato insignito del riconoscimento in quanto “Esempio di volontario “silenzioso”, che si è distinto per la sua disponibilità e il tempo dedicato agli anziani della Casa di Riposo san Vincenzo de’ Paoli di Santa Sofia.” Talenti, infatti, non fa parte di alcuna associazione di volontariato, ma con grande costanza e passione visita regolarmente gli anziani della Casa di Riposo da circa 20 anni, portando loro un po’ di svago con la sua inseparabile fisarmonica.
La cerimonia di consegna dei Gigli d’argento, dunque, è terminata con un piccolo momento di festa, con la musica di Gianfranco Talenti, con i complimenti ai volontari da parte dell’intero consiglio comunale e con l’auspicio, ribadito dagli assessori Isabel Guidi e Ilaria Marianini, che i due premiati possano essere da esempio per i numerosi giovani volontari di Santa Sofia.