Fondazione Opera Don Pippo” più “Associazione LVIA” più “Equamente” ovvero “Solidale Di-Vino“! Stiamo parlando di un’asta di vini provenienti da tutta Italia, di cui alcune bottiglie portano delle etichette d’autore realizzate da pittori romagnoli. Un evento che si terrà sabato 25 novembre a partire dalle ore 19,00 nel Salone Polivalente della Parrocchia di San Paolo in via Pistocchi 19 a Forlì. In questa quinta edizione saranno battuti all’asta 48 lotti, offerti da 23 cantine del circondario forlivese. Per la realizzazione delle etichette d’autore si sono prestati 19 artisti del territorio.
L’iniziativa nacque nel 2013 in maniera informale, quando Katia Liverani (coordinatrice e responsabile della Fondazione Opera don Pippo) e la responsabile dell’Associazione LVIA hanno deciso di raccogliere dei fondi per queste realtà e per la cooperativa “Equamente” facendole conoscere ed emergere all’interno della città di Forlì. Durante l’asta sarà presente un buffet con degustazione di vini delle cantine “Poderi dal Nespoli” e “Azienda Agricola Stefano Berti”. Il battitore d’asta sarà Piergiuseppe Bertaccini, noto ai romagnoli come “Sgabanaza”; collaboreranno con lui il ristoratore Gianfranco Bolognesi e il fondatore della “Cassa dei Risparmi di Forlì Fabrizio Fornasani. A sancire il valore di un’iniziativa a sostegno di tre associazioni in prima linea per portare avanti una maggiore giustizia sociale è l’adesione delle realtà del territorio: a rendere possibile la lotteria è stata la partecipazione di ventisei realtà, fra aziende, botteghe e cooperative. Ulteriori tredici realtà del territorio hanno contribuito alla stampa del catalogo, alle spese organizzative e all’allestimento del buffet. A farsi promotori dell’evento benefico sono Piergiuseppe Bertaccini, Gianfranco Bolognesi e Fabrizio Fornasari, storici animatori della manifestazione inaugurata nel 1978 a Villa Prati. In quell’anno venne dato avvio a un’asta di grandi vini di Romagna finalizzata a sostenere l’impegno di Maria Nanni per la creazione di una locale per la riabilitazione dei giovani dell’ex-seminario di Meldola. Oltre ai vini sarà battuto all’asta anche un quadro realizzato dal pittore Paolo Vignali. A connotare come unico il carattere di quest’operazione filantropica è l’inedita collaborazione fra i tre soggetti ai quali verranno destinati i fondi raccolti: LVIA-Forlì nel mondo e Cooperativa Equamente si occupano di commercio equo e solidale, Fondazione Opera don Pippo di assistenza sociale e socio-sanitaria per persone con disabilità o in condizione di fragilità. I sentieri sono diversi, ma il comune denominatore che fa da trait d’union alle tre realtà è lo stesso: spendersi a favore dei diritti umani attraverso strade che consolidano la giustizia sociale.

Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli elaborati di 7 studenti parteciperanno alla selezione per il concorso internazionale "Un poster per la pace"
Articolo successivoIdee per il centro storico
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).