La stagione autunnale 2017 si prospetta come una stagione molto fertile e fervida per l’attrice metà triestina e metà bolognese Martina Valentini Marinaz. All’interno della splendida cornice del Teatro San Salvatore andrà in scena la commedia brillante “Una scelta… non Chiara” nelle giornate di sabato 11 e domenica 12 novembre. Il Teatro San Salvatore è un teatro che vanta secoli di storia e che risale al 1520. E’ collocato all’interno dell’imponente complesso conventuale di San Salvatore, sede della Comunità San Giovanni, che occupa un intero quartiere di Bologna e comprende cinque chiostri. Ha il soffitto a cassettoni di legno, con vivaci intagli rossi e blu, il palcoscenico incorniciato da decori con nastri e simboli musicali e chiuso da un pesante sipario di tipica stoffa rossa bolognese. La Compagnia presenta spettacoli che spaziano su vari generi: dal teatro classico al genere giallo, drammi e commedie. Il palinsesto comprende anche l’ospitalità di attori professionisti e gruppi teatrali emergenti. Il teatro è diretto da Eugenio Maria Bortolini che è anche l’autore insieme a Giovanni Gotti della commedia brillante “Una scelta non… Chiara”.

Il cast di attori è veramente pregevole: dopo i successi di “Ballando con le stelle”, Anastasia Kuzmina sale sul palco del Teatro San Salvatore ed insieme a lei recitano Andrea Santonastaso, Martina Valentini, Marinaz, Eugenio M. Bortolini. Bortolini cura anche la regia dello spettacolo. La sua arte e la sua creatività sono ben note ed apprezzate anche oltre i confini della splendida Bologna, alla quale l’artista rimane costantemente connesso e collegato a tal punto che la sua presenza è stata richiesta all’interno della serie televisiva di grandissimo successo “L’Ispettore Coliandro” della quale Carlo Luccarelli è autore e Giampaolo Morelli è attore protagonista. Eugenio Maria Bortolini compare in una intera puntata della serie televisiva oramai divenuta famosissima. E’ dunque un cast di attori veramente importanti sotto il profilo professionale. Martina Valentina Marinaz è reduce dal recente successo teatrale al Teatro Dehon di Bologna con la commedia “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”.

Nella commedia “Una scelta non… Chiara” l’attrice Martina Valentini Marinaz è pronta ancora una volta di più a mostrare e a rivelare la sua grande versatilità nell’interpretare ruoli sia brillanti che drammatici, con la medesima intensità e credibilità. Nella commedia che verrà rappresentata al Teatro San Salvatore si narra e si esplora una situazione di possibile alternativa alla vita reale. Una rappresentazione interamente costruita sul “Se” e sul “Ma” e sul “Poi” con cui la vita di ciascuno di noi, si ritrova a confrontarsi. ” Se non avessi detto” oppure “Se non avessi fatto”. Una commedia costruita su una possibile seconda scelta o opportunità, una commedia costruita sulla alternativa come possibile e realistica. Lungo lo svolgere dello spettacolo si scoprirà poi che non è mai così semplice o scontato potere cambiare il binario della propria vita. Infatti dopo l’entusiasmo iniziale che la proposta prospetta, iniziano a sorgere dubbi e questioni. Nascono così 90 minuti di risate, equivoci, gags, imbarazzi, sarcasmo, situazioni paradossali e dubbi amletici, durante i quali i personaggi di questa avventura, insieme al pubblico stesso, si ritrovano all’interno di una strana dimensione, dove tutto sembra facile e razionale mentre poi nella realtà si rivela concretizzarsi in tutt’altro modo, maniera e sentimento.

Si preannuncia dunque come un altro prossimo successo sia per la Compagnia e sia per l’attrice Martina Valentini Marinaz che ha trovato in Bologna la sua seconda Città che amorevolmente l’ha adottata mentre la Città di Trieste rimane la sua città di origine, quella che le da dato i natali. L’attrice vanta un background artistico e professionale di notevole prestigio. Infatti nel 2012 da un’idea di Martina Valentini Marinaz nasce Mvm Arts: un contenitore d’arte a 360 gradi in cui teatro, arte figurativa e musica si confrontano, incontrano e uniscono, grazie anche alla preziosa collaborazione di Olimpia Maja D’Acunzo, attrice, musicista, scrittrice e compositrice. Questo sodalizio è iniziato nel 2009, dopo essersi entrambe diplomate in recitazione presso la scuola di Teatro Colli, scuola di teatro dell’Emilia Romagna. Nel 2012 Mvm Arts ha messo in scena “Frammenti” di cui l’attrice Martina Valentini è stata anche regista al Maison Glamour a Bologna. “Fragments of Lights” è stato girato in Scozia, nello Ayrshire con Maja D’Acunzo, Patrick Stratford e il supporto di Adam Haigh. Un altro progetto scozzese realizzato da Agnes Eff Project, Ayr, Scotland Mvm è stato“TheTaste” con la regia di Claudia Masucci, dove Martina Valentini ha ricoperto il ruolo di attrice. Sempre nel 2012 Martina Valentini ha realizzato il cortometraggio “L’amore e la crisi”, scritto da lei insieme a Carlo Fracanzani, per la regia di C. Fracanzani. Nel 2013 l’artista Michele Angelicchio è entrato a far parte della squadra Mvm come artista, scenografo e interior designer. Insieme creano e organizzano numerose manifestazioni artistiche, performance e spettacoli teatrali. Nel 2014 Martina ha rivestito il ruolo di Marilyn nell’opera teatrale “Marilyn, 5 agosto”, iniziando così a collaborare con Giuseppe Liotta. Lo spettacolo è stato rappresentato in diverse città quali Rovereto, Bologna, Noto in Sicilia, Roma e Lugano riscuotendo ampi consensi, sia di pubblico che di critica. Nel mese di novembre 2015 Martina è andata in scena a Spritzbook, un evento avvincente e innovativo che ha congiunto diverse arti, all’interno di un luogo intimo e raccolto quale quello di una Biblioteca, ma reso ancora più caldo e rilassato dal piacere di ritrovarsi insieme a bere un buon bicchiere di vino o un leggiadro Spritz, alla Biblioteca di Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale. Martina ha interpretato testi tratti dalla “Biblioteca di Babele”di Borges.

L’attrice ha continuato ad evolversi artisticamente, sia sul piano individuale e sia sul piano di squadra o gruppo. Nel 2015 Eloisa Mineccia, professionista nel settore spettacolo ed eventi, è diventata a tutti gli effetti membro della squadra, arricchendo Mvm con la sua esperienza e sensibilità professionale. Martina Valentini è anche autrice di testi teatrali, quali “Anima senza confine” che racconta l’esodo istriano e il massacro delle Foibe. Lo spettacolo è andato in scena a Bologna e a Trieste ed è stato premiato al primo posto al prestigioso Turin Live Festival di Torino nel 2015 per la sezione Teatro. “Anima senza confine”, è stato scritto e interpretato da Martina Valentini Marinaz, per la regia di Eloisa Mineccia, con musiche di Giò Manzardo. Le scenografie sono state realizzate da Michele Angelicchio, il Soldato Artista che con Martina condivide sia la vita artistica e sia la vita sentimentale. Le immagini di “Anima senza confine” sono state curate da Alessia Flora e la produzione è stata curata da Mvm Arts. Ora si potrà apprezzare nuovamente Martina Valentini Marinaz sul paco del Teatro San Salvatore insieme alla eccellente Compagnia teatrale.

“Una scelta non…CHIARA” di Giovanni Gotti e Eugenio M. Bortolini con Anastasia Kuzmina, Andrea Santonastaso, Martina Valentini, Marinaz, Eugenio M. Bortolini. 

Regia Eugenio Maria Bortolini al Teatro San Salvatore, Via Volto Santo, 1 (Centro Storico, a fianco a p.zza Roosevelt) sabato 11 novembre alle ore 21,30 e domenica 12 novembre alle ore 16,30. 

Se si desidera riservare posti, è sufficiente lasciare i propri dati e il numero di posti, telefonando ad un operatore al 334.3440177 oppure al 339.3734852, o inviando una mail a teatrosansalvatore@gmail.com. Info: www.teatrosansalvatore.it.

Lo spettacolo sarà replicato il 18 novembre 2017 al Teatro di Nogara in provincia di Verona. Info: http://www.teatrodinogara.it/2017/10/03/sabato-18-novembre-compagnia-teatrale-il-chiostro-in-una-scelta-non-chiara/

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedente“Il Malato immaginario” con Gioele Dix apre la stagione di prosa
Articolo successivoNeuropsicologia forense a Bertinoro
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.