convegno teaching hub campus

Martedì 7 novembre, alle ore 11,00 al Teaching Hub del Campus di Forlì, in viale Corridoni 20 verrà inaugurata alla presenza del sindaco di Forlì e del direttore del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione dell’Università di Bologna la mostraUn processo – 4 lingue. Gli interpreti del processo di Norimberga”.
Organizzata dall’Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza in Italia (AIIC Italia), in collaborazione con il DIT – Dipartimento di Interpretazione e Traduzione del Campus di Forlì, la mostra è dedicata agli interpreti che lavorarono al processo di Norimberga, durante il quale vennero processati i principali alti dirigenti del regime nazista. Quella fu infatti la prima occasione nella storia in cui, grazie ad una tecnica fino ad allora sconosciuta, fu possibile tradurre le udienze in simultanea in inglese, francese, tedesco e russo.
Dal 20 novembre 1945, per 11 mesi, équipe di tre interpreti, in cabine improvvisate e utilizzando una tecnologia ancora rudimentale messa a punto da Ibm, tradussero in simultanea, spesso per molte ore al giorno, diedero l’inizio ufficiale ad una nuova modalità di interpretazione in sostituzione dell’interpretazione consecutiva che si usava all’epoca: l’interpretazione simultanea, una tecnica praticamente sconosciuta e sperimentata fino ad allora solo sporadicamente in consessi internazionali.
Nell’ambito degli eventi legati alla mostra, giovedì 9 novembre, alle 15,15, nell’Aula 10 del Teaching Hub, si svolgerà inoltre la conferenzaLa voce degli interpreti per la Giustizia: da Norimberga al Tribunale penale internazionale“, che prevede gli interventi di Stefano Marrone, presidente dell’Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza in Italia, e di Dimitri Elman, coordinatore dei servizi di interpretazione per l’Ufficio del Procuratore del Tribunale Penale Internazionale. Il convegno è aperto a contributi che presentino nuovi approcci e tecnologie, sia accademici che non accademici, per lo studio, l’uso e la commercializzazione di soluzioni /applicazioni linguistiche.
Le due giornate di lavoro, articolate in dodici sessioni, prevedono la partecipazione di numerosi studiosi italiani e stranieri.