rotonda pianetto

«La rotonda di Pianetto, approvata dal piano operativo del Comune di Galeata a fine ottobre e già in esecuzione, preoccupa i cittadini e Italia Nostra.
Il progetto attuale non è certamente migliorativo rispetto al precedente al quale Italia Nostra si era opposta nel 2015 e dimostra ancor più la sua inutilità e la vera, unica, ragione della sua proposta: far pagare al pubblico l’accesso ad una lottizzazione privata. Infatti, accertati l’inutilità e i rischi idrogeologici per un nuovo accesso al borgo storico di Pianetto, nel quale peraltro la strada di attraversamento originale è senza uscita, è stata indicata come scopo di quest’ultimo progetto la creazione di un nuovo parcheggio a monte della strada provinciale.

Ma già, nelle precedenti osservazioni e segnalazioni al Mibact, Italia Nostra aveva indicato i rischi archeologici e idrogeologici della ripida fascia a monte della strada, che valgono tanto per un accesso automobilistico, come per un parcheggio. Quest’ultimo, poi, non è certamente richiesto dalle funzioni culturali e dagli esercizi pubblici del borgo, anzi, la qualità di queste funzioni che valorizzano il luogo sarebbe certamente danneggiata tanto dalla rotonda e dal parcheggio sottostanti, quanto dall’altro reale scopo della rotonda: l’insediamento previsto lungo la sottostante via Versara che può avvalersi dello svincolo in previsione di un maggior traffico. Ma per ora si tratta di suolo coltivato, che ogni più recente indirizzo invita a non consumare ulteriormente».

Luciana Prati presidente della Sezione di Forlì di Italia Nostra e Marina Foschi vicepresidente regionale di Italia Nostra