studio grafico

Non si può più negarlo: l’immagine che diamo della nostra azienda, che sia tramite il logo, il packaging, il design del nostro sito, è un elemento essenziale del nostro successo e della nostra competitività. Ma proprio per questo non è possibile arrabattarsi alla meglio, e occorre assegnare il compito di creare quell’immagine a degli specialisti. E vista la concorrenza enorme nel settore, come può fare un’azienda a scegliere bene? Abbiamo chiesto ai grafici di Deaweb come dovrebbe orientarsi chi cerca uno studio grafico, e abbiamo messo sotto forma di decalogo le loro risposte. Eccole qui:

– Non partite cercando uno studio grafico: partite definendo a tavolino, all’interno dell’azienda, gli obiettivi effettivi che avete. Cosa volete ottenere dal lavoro dello studio? Per potervi dare dei buoni risultati, i grafici dovranno avere un’idea precisa del vostro scopo: solamente così saranno in grado di costruire delle proposte adatte al vostro progetto. 

– Iniziate informandovi: potete fare una ricerca su Internet, oppure chiedere un consiglio ad un’azienda con la quale avete un rapporto di fiducia, o ancora andare direttamente a contattare chi si è occupato dell’immagine di un’azienda che ammirate, ma è fondamentale entrare in trattativa solo dopo essersi fatti un’idea di chi sono – e cosa possono fare – i nostri interlocutori.

– Effettuate un serio controllo dei potenziali fornitori. Bastano pochi minuti su Google per vedere chi sono i clienti di uno studio grafico, quanto sono mediamente soddisfatti, e se hanno avuto delle lamentele serie.

– Ricordate il rispetto: avete tutto il diritto di pretendere che i grafici rispettino le vostre richieste, ma loro hanno altrettanto diritto a veder rispettata la propria competenza e professionalità. Se li avete scelti, vi hanno ispirato fiducia: comportatevi di conseguenza.

– Stabilite un budget a priori: e soprattutto imponetevi di rispettarlo. La qualità ha un prezzo, e sapere quali sono le somme in questione permetterà di organizzare meglio il lavoro, senza impantanarsi in progetti troppo ambiziosi rispetto alle disponibilità.

– Abbiate misura. Certo, è normale esigere – e nessuno studio grafico avrà bisogno che insistiate – di vedere almeno due o tre proposte per un progetto. Ma non venti: sarebbe un lavoro preliminare spropositato e creerebbe soltanto confusione.

– Verificate di rivedervi nel risultato: tutto il lavoro dello studio grafico mira a un solo obiettivo, che è veicolare il vostro brand. Lo ritrovate con forza, nel progetto completo?

– Esigete originalità. Uno studio che sforna progetti tutti simili costerà meno e sarà più veloce… ma vi farà scomparire fra mille altri lavori quasi identici.

– Non lesinate le risposte: tutte le domande che vi faranno i designer dello studio sono importanti, e nessuna è di troppo. Per poter fare un buon lavoro, devono capirvi a fondo, e sta a voi dargliene modo.

– La puntualità si esige senza fiato sul collo: non ha senso assillare il vostro studio grafico prima della data pattuita. Avete affidato loro un lavoro: esigete che sia tutto pronto il giorno stabilito, ma non passate le settimane precedenti a tempestare di chiamate lo studio. Peggiorerebbe il lavoro!