Conigli al Parco Urbano

«Considerato che è stato negato il mio diritto di accesso agli atti – spiega in una nota Daniele Avolio consigliere Comunale di Forlì – relativi alle operazioni di cattura e soppressione dei conigli affetti da mixomatosi del Parco Urbano di Forlì Franco Agosto stiamo valutando, unitamente al gruppo di lavoro che collabora al mio Ufficio di Consigliere Comunale di Forlì formato da esperti giuristi, veterinari e cittadini comuni che hanno a cuore il benessere animale di inoltrare alla Procura della Repubblica di Forlì una articolata denuncia per aver negato ad un Consigliere Comunale nel pieno esercizio delle sue funzioni di presenziare alle operazioni di cattura e soppressione dei conigli malati. Il reato che ci stiamo preparando a contestare è l’abuso di ufficio. Se mi avessero permesso di assistere, non ci sarebbero state tanti inutili uccisioni, perché avrei vigilato in maniera scientifica sugli atti posti in essere. Il diniego sta a significare ancora una volta una mancanza di trasparenza di questa Giunta Pd e la totale incompetenza dell’Assessore Sarà Samorì. Pertanto valuteremo una denuncia nei confronti del Sindaco e in concorso con tutti coloro che hanno partecipato a questo sterminio di massa per aver soppresso i conigli senza una adeguata verifica che in questi casi è obbligatoria, e per il metodo utilizzato. Il reato ipotizzato è il maltrattamento di animali in concorso».