sedicicorto 2017

Esaurito il ciclo di ‘Cortoinloco’ dedicato agli autori della Regione, sono iniziate per Sedicicorto le programmazioni delle categorie internazionali. Grande partecipazione di cinefili e dei tanti spettatori affacciati per la prima volta quest’anno. Nella fascia serale c’è poco spazio per la commedia così gli spettatori si stringono sulle poltrone in sospiri angosciosi. Bullismo, machismo e rigide interpretazioni dei ruoli di genere si embricano in “Todos bailaban”, vincitore della categoria Movie. Vittima è Fernando, ragazzo isolato ed introverso che trova come unico canale comunicativo la danza.
“Alan” e “From Hasaka With love” gettano luce sulla tormentata quotidianità vissuta nei teatri di guerra medio-orientali. Tra un bambino che sogna di diventare bravo e famoso come Cristiano Ronaldo e una donna che racconta la propria testimonianza attraverso i social, l’esercito Daesh, a colpi di mitraglia, imperversa portando morte, terrore e distruzione. Nei corti europei, Nelly (Austria) e Back story (Germania), molto ben costruiti e curati nella fotografia, il leitmotiv diviene sopravvivere alla morte dei propri cari.
Se, come diceva Ingmar Bergman, il cinema deve colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima… anche stasera abbiamo fatto centro trascorrendola all’Auditorium Cariromagna.