anpi

Ci sarà anche il Coro Farthan di Marzabotto, a Predappio sabato 28 ottobre, nella giornata di mobilitazione indetta dalle Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) provinciali di Forlì-Cesena e Rimini, per ricordare l’anniversario della Liberazione del paese e per dire no al tentativo di ricordare la marcia su Roma che aprì le porte al fascismo (28 ottobre 1922). La giornata si articola in due diversi momenti di cultura. Quello popolare e musicale consiste in un incontro di Cori al Teatro Comunale di Predappio (ingresso libero dalle 15,30 alle 19,00) dal titolo “Cantiamogliele”. E qui, fra gli altri, provenienti da varie parti della Penisola, spiccheranno le “ragazze” di Farthan (termine etrusco che significa forza creativa), il Coro di Marzabotto (antico insediamento Etrusco) e città simbolo della barbarie nazifascista.

«Incontrare chi proviene da Marzabotto – commentano Giusi Delvecchio e Gianfranco Miro Gori presidenti provinciali rispettivamente dell’Anpi di Rimini e di Forlì-Cesena – è uno dei modi migliori per celebrare la 73° ricorrenza della Liberazione della città dove nacque Mussolini e che fu per questo ricostruita al posto dell’antica Dovia. Sottolineiamo l’importanza politico culturale di aver organizzato questa “festa” insieme. Confidiamo di poter continuare, anche nei prossimi anni, a far sì che l’incontro di Predappio sia uno dei punti di riferimento degli antifascisti e dei democratici romagnoli».
L’appuntamento di Predappio si avvale del Patrocinio del Comune di Predappio ed è organizzato in collaborazione con il Circolo Arci di Predappio, l’Istituto Ernesto De Martino, le Cgil di Forlì, Cesena, Rimini, l’Arci di Forlì, di Cesena, di Rimini e D9ina.

Il secondo momento di cultura popolare ed enogastronomica è la tagliatella antifascista, che si tiene alle ore 19,30 al Circolo Arci in via Gramsci, sempre a Predappio. E’ un momento conviviale, allietato anche da canti corali, che, prendendo esempio dalla “famosa” pastasciutta” dei Fratelli Cervi, vuole essere un modo per stare assieme e rinnovare quei Valori che la Resistenza e i Partigiani ci hanno consegnato e che sono sanciti dalla Costituzione. Il menù si comporrà di Crostini; Tagliatella alla lepre; Salsiccia con patate e radicchio; Vino “Rosso Partigiano” ed acqua compresi, a 18 € a persona. E’ obbligatoria la prenotazione, entro mercoledì 25 ottobre, al 335 5711478 e 333 1634991, oppure allo 0543 28042 (Anpi Forlì, tutte le mattine ore 10,00-12,30).
Va sottolineato che il ricavato della serata sarà utilizzato per la partecipazione di giovani al Progetto Promemoria Auschwitz e al viaggio per visitare i lager di Auschwitz-Birkenau, in collaborazione con l’Associazione d9ina e il Comune di Predappio.