pubblico Ca' Leoni Jazz Club

Ripartono i concerti al Ca’ Leoni Jazz Club, in corso della Repubblica 25 a Forlì, che è anche il più piccolo club del mondo coi suoi 44 posti a sedere, dal 25 ottobre, quindi di mercoledì, non più di giovedì, e non solo con la musica jazz ma con diversi generi musicali, sempre con musicisti e cantanti di qualità.

Mercoledì 25 ottobre: Busca Trio (omaggio a Fred Buscaglione) con Federico Tassani, voce e trombone-Marco Vienna, chitarra, Marco Rossi,contrabbasso.
Federico Tassani, trombonista jazz, si presenta in questa formazione in qualità di cantante, infatti fin da giovanissimo era un fan di F.Buscaglione che a Rimini all’epoca era molto famoso tant’è che l’eco delle sue gesta si è protratto sino alle generazioni oltre gli anni 60.
Alla chitarra Marco Vienna, solido jazz guitar player con un esperienza di spessore e Marco Rossi al contrabbbasso, motore trainante di questa piccola formazione.
Oltre ai classici di Fred come Teresa, Che Bambola, Eri Piccola ecc. il trio propone anche raffinati brani jazz e swing.

Mercoledì 8 novembre al Ca’ Leoni Jazz Club: Avenida Sud, da Napoli a Buenos Aires con Sandra Cartolari, voce, Alessandra Fogliani, pianoforte.
Avenida Sud traccia un’avvincente filo conduttore fra la canzone napoletana e il tango, attraverso un incessante lavoro di elaborazione e approfondimento.
Un emozionante viaggio attraverso le storie di tango cancion e le meravigliose poesie di Horacio Ferrer, fino al grande Astor Piazzolla, e lungo la ricchissima tradizione musicale partenopea, alla ricerca di un linguaggio comune in grado di fondere due stili in realtà più affini di quanto non si immagini, di unire due terre solo geograficamente lontane. Durante il viaggio Avenida Sud trova anche lo spazio musicale per esprimersi attraverso alcuni brani di loro composizione, sia in lingua spagnola che napoletana.
Avenida Sud nasce da un’esperienza entusiasmante col quintetto al femminile Tango Fatal, fra primi premi internazionali per composizioni originali, acclamati concerti in milonghe, rassegne di tango in tutt’Italia e la partecipazione a Radio Rai 3. La naturale evoluzione di questo progetto è Avenida Sud che in quest’ occasione si presenta in duo, in forma di recital.

Mercoledì 22 novembre: MyAmy Power Project con Monica Giorgetti, voce, Mirko Guerra, chitarra.
È un omaggio a Amy Winehouse. Quando Monica Giorgetti decide di affrontare il repertorio vocale di Amy Winehouse lo fa con l’assoluta consapevolezza di voler filtrare con la sua voce e stile personalissimo le più importanti pagine discografiche della giovanissima voce del soul bianco. Si miscelano così standard jazz, improbabili progressioni ritmiche, a gettonati tormentoni radiofonici, blues minori e malinconiche ballate. Insieme a Mirko Guerra, eseguiranno così una intima e studiata dedica ad una delle voci del nostro tempo che troppo presto ha spezzano le catene con questa vita.

Mercoledì 6 dicembre: Miss Pineda Trio, lo Swing Italiano degli anni 20-30-40. Monia Pineda voce, Pino De Fazio Hammond, Maurizio Piancastelli tromba e flicorno. Miss Pineda propone un spettacolo divertente, poetico, emozionante che rende omaggio alla canzone italiana.
Tra Jazzy, Retrò, Swing e Latin, il repertorio viene rielaborato con arrangiamenti articolati, armonie ardite e forti cambi ritmici che uniti alla vocalità istrionica della cantante, rendono caratteristico lo spettacolo di Miss Pineda. Un sound che diventa sempre più personale e che porta l’artista a fare oltre 40 concerti all’anno, tra locali, eventi culturali e privati.
Nel vasto repertorio potrete ascoltare brani di artisti celebri come Gaber, Quartetto Cetra, Mina, Buscaglione, Modugno… fino ad arrivare ad artisti più recenti come Vasco Rossi, Renato Zero, Fabio Concato, Sergio Caputo, Paolo Conte e tanti altri. Inoltre eseguiranno proprie composizioni originali in stile col progetto.

Mercoledì 20 dicembre al Ca’ Leoni Jazz Club: La dolce vita Duo. Per Volare fra le melodie più celebri ed amate del nostro Bel Paese da Modugno a Ennio Morricone. Da Benigni a Nino Rota. Dal tema del Padrino a “Malafemmena” e a “Roma non far la stupida stasera”. Dalla canzone italiana al grande Cinema. Monia Angeli alla voce e il maestro Stefano Nanni al pianoforte riproporranno quei brani che rappresentano l’Italia nel Mondo, lo faranno con rispetto, orgoglio e un pizzico di nostalgia. Fra Canzoni e Colonne sonore che il mondo ci invidia, sarà un giro musicale per l’Italia che porterà il pubblico ad una consapevolezza della bellezza e dell’arte che sono regine nel nostro paese, con un occhio particolare alla “Dolce Vita”, il periodo forse più frizzante nella storia del nostro paese.

Si inizia sempre dalle ore 21,30, ma si può anche cenare, con una più fornita scelta di piatti proposti dal nuovo chef, prenotando prima, dalle ore 20,00, con ingresso sempre libero e la prima consumazione obbligatoria. E dopo la pausa natalizia si riprende poi il 17 gennaio 2018. Per info 0543/24344.