Arte pubblica e cybersecurity. Benito Ligotti, social control

Milano – Si parlerà di arte pubblica, new media e privacy digitale venerdì 27 ottobre all’Università degli Studi di Milano – Bicocca, durante il convegno organizzato per presentare il catalogo della mostra social control di Benito Ligotti, tenuta nel 2016 al CentroSarca col patrocinio congiunto del Comune di Sesto San Giovanni e dell’Università degli Studi di Milano – Bicocca. Il progetto di Benito Ligotti, in corso dal 2013, ha dato vita alla raccolta di impronte digitali anonime proprio all’interno del centro commerciale, luogo anomalo per una mostra di arte contemporanea. Si tratta di una provocazione interattiva sulla condivisione spesso inconsapevole dei dati personali in ambito virale, che ha come scopo il coinvolgimento fisico di migliaia di individui per costruire una gigantesca opera d’arte collettiva (16 m²). Il catalogo della mostra (Milano: Ledizioni, 2017), un’edizione limitata e numerata con una couvette contenente un’opera originale di Ligotti, documenta l’installazione allestita presso CentroSarca, che ha visto la partecipazione di oltre un migliaio di donatori.

Oltre all’artista interverranno: Maria Grazia Mattei, direttore di Mattei Digital Communication e del format Meet the Media Guru, giornalista ed esperta di cultura digitale, Fabio Margarito, direttore di CentroSarca, Fabrizio Cremonini, Marketing Manager per IGD, Margherita Zanoletti, curatrice di mostra e catalogo, Stefano Ricci, avvocato e consulente in tema di privacy e diritto delle nuove tecnologie per HTLaw, e Luca Zuccala, critico dell’arte e giornalista di Artslife. Coordina l’incontro Andrea Rossetti docente di filosofia del diritto dell’Università degli studi di Milano – Bicocca. Seguirà brindisi offerto da CentroSarca. Una seconda presentazione aperta a tutti si terrà nella storica Libreria Bocca, in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano, venerdì 3 novembre alle ore 18,00, con la partecipazione di artista, editore e curatrice. Benito Ligotti, social control. Arte pubblica e cybersecurity.

Venerdì 27 ottobre, ore 14,30 Università degli studi di Milano – Bicocca, Edificio U6, Aula 41 ingresso libero. Informazioni e contatti: andrea.rossetti@unimib.it.

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteIncredibol, la presentazione del bando per le imprese culturali e creative
Articolo successivoDecadenza della concessione per ulteriori 38 tombe al cimitero monumentale
La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la Musica, la Letteratura e l'Arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. E' inoltre presente in una ventina di antologie letterarie, sia di prosa che di poesia. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di Arte e Letteratura. Ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche ed ha intervistato noti personaggi della Cultura e dello Spettacolo. Rosetta Savelli è una donna libera, che vive in modo autonomo ed indipendente rispetto alle convenzioni, sia sociali che individuali e considera la vita come un'incessante e complessa ricerca di ciò che è giusto e di ciò che è vero. E' una donna che considera la ricerca sempre come prioritaria alla certezza e che vive in modo coerente rispetto ai propri pensieri. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L'Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire" pubblicato sul quotidiano indipendente online "La Voce D'Italia" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". Ha scritto molti articoli per la rivista multiculturale indipendente “Horizon Literary Contemporary” con sede in Bucharest e diramata poi nel mondo. Scrive inoltre articoli per diversi Magazine online. E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel 2014 ha iniziato la collaborazione con la Rivista Juliet Art Magazine – prestigiosa Rivista di Arte Contemporanea e di Avanguardia con una rubrica propria. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori” - Dall'incontro di due artisti le parole si colorano. Indetto dall'Associazione Arte per Amore, sotto la Presidenza di Barbara Benedetti. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”.