Forlimpopoli la Rocca

Ritorna a Forlimpopoli, da giovedì 7 a domenica 10 settembre, “Un dè int la Ròca ad Frampúl” la tradizionale rievocazione di un evento del ‘500, i festeggiamenti ordinati dalla contessa Battistina Savelli per il ritorno vittorioso del consorte Brunoro II Zampeschi dalle imprese in terra di Francia. Un evento che è arrivato alla XXXIX edizione.

Giovedì 7 settembre alle ore 20,15 nel cortile interno della Rocca ‘Aperitivo Rinascimentale’. Percorso sui camminamenti alla scoperta della vita di corte di Brunoro II e presentazione de “Nei Panni di Lutero” di Federico Marangoni della Società dei Vai. A cinquecento anni dall’inizio della Riforma protestante si ripercorrono le vicende che portarono alla frattura del mondo cristiano, le guerre ed i conflitti che ne scaturirono e i mutamenti nella moda e nell’estetica del XVI secolo, anche attraverso riproduzioni di abiti e armamenti storici. Conferenza gratuita, mentre il costo dell’aperitivo è di 5 €.

Venerdì 8 settembre con ingresso gratuito. Alle ore 20,15 nel cortile interno della Rocca Cena Rinascimentale (solo su prenotazione). I Clerici Vagantes presentano: ‘Cena con delitto’. Un viaggio attraverso uno dei più intricati “cold case” del passato un divertente gioco/spettacolo dove il giallo si mescola col cibo: incontrate i più famosi personaggi del Medioevo e scoprirete l’assassino! In caso di maltempo è disponibile un posto coperto. Per prenotare telefona al 347-5635534 (Marco), oppure scrivere una email a info@brunoro.net.

Sabato 9 settembre con ingresso gratuito. Alle ore 16,00 nel cortile interno della Rocca Apertura Hostaria del pellegrino. Mercato rinascimentale animato da giullari, giochi e duelli di armati. 
Mostra: “Lo ritratto de la festa”. Raccolta delle foto che hanno partecipato al concorso fotografico nel triennio 2014-2016 sul tema: Forlimpopoli e il Rinascimento.
Alle ore 17,00 nel Fossato della Rocca ‘I Giochi del Palio’: tiro alla fune, corsa con le travi, calcetto storico, lancio dell’accetta e lancio della bandiera. A seguire: simulazione di caccia al cinghiale con arco storico. Gara a premi aperta al pubblico.
Alle ore 21,00 nel Fossato della Rocca ‘Torneo di tiro con l’arco tra contrade’ (gara valida per i Giochi del Palio). A seguire: finali dei giochi del palio e consegna del Palio alla contrada vincitrice.
Alle ore 22,15 nella Rocca ‘Brunoro e il Tasso’: rievocazione di momenti di vita cortigiana di Brunoro e dei suoi rapporti anche epistolari con il grande poeta della corte estense, con ricostruzioni di brani tratti dalle sue opere (a cura del “Gruppo Storico Brunoro II”).

Domenica 10 settembre con ingresso gratuito. Alle ore 11,00 nella chiesa di San Rufillo Celebrazione della S. Messa con l’offerta dei ceri e benedizione dei vessilli.
Alle ore 12,00 nella Piazza antistante la Rocca La Pro Loco di Forlimpopoli offre un aperitivo a tutti i cittadini che vorranno festeggiare la 39° edizione della festa.
Alle ore 16,00 nel cortile interno della Rocca Apertura Hostaria del Pellegrino. Mercato rinascimentale animato da giullari, giochi e duelli di armati. Mostra: “Lo ritratto de la festa”. Raccolta delle foto che hanno partecipato al concorso fotografico nel triennio 2014-2016 sul tema: Forlimpopoli e il Rinascimento.
Alle ore 17,30 nella piazza antistante la Rocca Corteo storico per accogliere il conte Brunoro II Zampeschi di ritorno dalle terre di Francia. I festeggiamenti saranno aperti da uno spettacolo di falconeria. A seguire: Corteo dei doni, duelli di armati, esibizione di sbandieratori, tamburini, giullari e spettacoli di falconeria.
Alle ore 21,15 nel Fossato della Rocca a conclusione della festa ‘Magia di ritmi e bandiere’, una spettacolare fusione tra ritmi di tamburi e volteggiar di bandiere al lume delle torce, dei fuochi artificiali e delle frecce infuocate.