convegno teaching hub campus

È iniziata oggi e terminerà lunedì 18 settembre al Centro Universitario di Bertinoro la settima edizione della Summer School promossa da Simeu, società scientifica dell’emergenza-urgenza: la scuola è dedicata ai temi della medicina di emergenza e rivolta a giovani medici e infermieri under 35. I partecipanti dell’edizione in corso provengono da tutta Italia e sono complessivamente 65: 45 medici e 20 infermieri.
Per tutta la durata della Summer School, gli studenti saranno immersi nelle attività formative proposte: durante le mattine la formazione si concentra su lezioni teoriche, mentre la fascia pomeridiana viene dedicata alla pratica, con workshop e simulazioni di casi clinici. I temi trattati riguardano i principali problemi metodologici di approccio e gestione della specialità, con un’analisi specifica di temi fondamentali, quali l’ecografia in urgenza e la rianimazione cardio-polmonare sia nell’adulto che nel bambino. La formazione continua anche in orario serale con incontri su argomenti più complessi connessi all’attività di emergenza, come il trattamento del dolore in pronto soccorso, i temi etici legati al fine vita, le questioni relative alla responsabilità professionale del medico/infermiere dell’emergenza-urgenza.
La Summer School Simeu è intitolata a Vito Giustolisi, medico e socio Simeu, uno dei padri della Medicina di emergenza italiana, attivo propugnatore della nascita della Scuola di Specializzazione, venuto a mancare nel 2008: direttore dell’iter formativo è, invece, Gian Alfonso Cibinel, Past President Simeu, direttore del Dipartimento di Emergenza dell’Asl TO3 e della Struttura Complessa di Medicina e Chirurgia d’Urgenza dell’Ospedale di Pinerolo.