musei san domenico forli

Nella area esterna dei Musei di San Domenico a Forlì è sorta nei giorni scorsi la Cittadella del Buon Vivere che accoglierà da mercoledì 23 agosto ‘Estate in Barcaccia‘ proiezioni di film, spettacoli di burattini, concerti, aperitivi e degustazioni a partire dalle ore 21,30 per trascorrere in città gli ultimi scampoli d’estate. Parte mercoledì 23 agosto la programmazione dell’Estate in Barcaccia 2017 con una proiezione del film “La musica un ponte fra i popoli“ a cura di Sunset in collaborazione con DER-Associazione Documentaristi Emilia-Romagna, nel ciclo di appuntamenti di Rassegna Estate Doc. “La musica un ponte fra i popoli” è un progetto condotto da Ipsia Acli Forlì-Cesena e dal 2013 crea ponti di musica tra Forlì ed il suo territorio i Balcani e la Spagna. Il film racconta dell’estate 2016 quando un gruppo di giovani da Kosovo, Albania, Macedonia, Montenegro, Serbia, Spagna, Slovenia, e naturalmente, dall’Italia, hanno frequentato una Summerclass capace di declinare musica, solidarietà e pace, ricreando quel tessuto di relazioni e di collaborazione che le guerre degli anni Novanta avevano cancellato. Saranno presenti i registi e il Njejti Det Trio/ Stesso Mare Trio.

Giovedì 24 agosto il concerto di Edges con Eloisa Atti, inserito nel cartellone di Strade Blu. Cantante e musicista bolognese, figlia del poeta bolognese Luciano Atti, per anni parte del prestigioso Piccolo Coro dell’Antoniano, diretto da Mariele Ventre.

Mercoledì 30 agosto il film “Artic spleen”, la proiezione a cura di Sunset della pellicola di Piergiorgio Casotti. Un viaggio intimo e personale nella vita giovanile groenlandese dove natura, noia, violenza e tradizione stanno da decenni reclamando il più alto dei “tributi”, quello di centinaia di giovani vite. Un documentario che offre una diversa prospettiva sociale sulla comunità di 3.000 Inuit di Tasiilaq e dei 6 villaggi che costituiscono la costa est della Groenlandia. Sarà presente il regista.

Giovedì 31 agosto per la Rassegna Zitti tutti, il film “The Goat and One week” di Buster Keaton. Proiezione di film muti con commento musicale dal vivo di Vittorio Bonetti (pianoforte). Seguiranno due proiezioni di cortometraggi a fumetti di Sergio Staino musicati da Vittorio Bonetti. A cura di Dire Fare.

Sabato 2 settembre alle ore 18,00: Estate Multicolore. Il progetto intende valorizzare il patrimonio culturale, antropologico e storico afro-latino attraverso l’esposizione di oggetti d’arte, materiali ludici, didattici ed educativi. Danze tradizionali e moderne, giovani artisti, cantanti, ballerini, percussionisti e giochi. Testimonianze di buone pratiche per l’integrazione nella città di Forlì. Un’esposizione fotografica di personaggi storici africani e sud americani , una sfilata di moda afro-latina accompagnata da ritmi e percussioni afro-latini e una degustazione di cibi e bevande tipici. A cura di Associazione Assa Forlì.

Domenica 3 settembre dalle ore 9,30 alle ore 13,30 questa volta ai Musei San Domenico e Palazzo Romagnoli la #Domenicaalmuseo. Ingresso gratuito alla Pinacoteca Civica, alle Collezioni del  Novecento e alla mostra Carmen Faber. L’incanto ritrovato. Informazioni su www.cultura.comune.forli.fc.it  www.mostradecoforli.it  a cura del Servizio Cultura e Musei e alle ore 21,00 al Chiostro dei Musei San Domenico l’ERF Emilia-Romagna Festival propone Sebastian Knauer in un concerto al pianoforte.

Sempre alle ore 21,00 ma alla Cittadella del Buon Vivere la presentazione del libro “La mia casa è un racconto” di e con Ermes Fuzzi. Un libro autobiografico risultato di laboratori di narrazione svoltisi a Forlì nell’inverno 2016 che hanno coinvolto richiedenti asilo sul territorio e cittadini italiani. A cura di Società per l’affitto e Associazione Culturale Parolefatteamano.

Lunedì 4 settembre alle ore 21,30 la proiezione del documentario del 2013 “Il treno va a Mosca” di Michele Manzolini e Federico Ferrone. La fine di un mondo attraverso lo sguardo e i filmati 8mm del barbiere comunista Sauro Ravaglia. È il 1957 ad Alfonsine, uno dei tanti paesini della Romagna “rossa” distrutti dalla guerra. Sauro e i suoi amici sognano un mondo di pace, fratellanza, uguaglianza: sognano l’Unione Sovietica. Arriva l’occasione di una vita: visitare Mosca durante il Festival mondiale della gioventù socialista. Sauro e compagni si armano di cinepresa per filmare il grande viaggio. Ma cosa succede quando si parte per filmare l’utopia e ci si trova di fronte la realtà? Saranno presenti il regista Michele Manzolini e il protagonista del film Sauro Ravaglia. A cura di Sunset in collaborazione con DER-Associazione Documentaristi Emilia-Romagna.

Martedì 5, mercoledì 6 e giovedì 7 settembre le serate saranno dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie con la rassegna “Fole e Burattini”: spettacoli selezionati fra le migliori produzioni delle compagnie di teatro di figura italiane. Dai burattini tradizionali, al teatro d’ombre, al teatro di narrazione, fino alle tecniche del teatro di strada e della giocoleria. A cura di Teatro del Drago.

Programma completo su www.teatrodeldrago.it. In caso di pioggia gli spettacoli si terranno presso la Sala Santa Caterina in via Romanello 2 a Forlì.

Venerdì 8 settembre alle ore 21,00 il concerto “Non solo Bregovic” con musica colta e popolare dall’Europa dell’Est. I gruppi di 10 paesi collaborano in un progetto di musica e solidarietà, si conoscono, studiano insieme per superare barriere e differenze. La fisarmonica, strumento popolare per eccellenza, dimostra tutte le sue potenzialità in relazione alla musica colta. A cura di Acli Ipsia.

Domenica 10 settembre alle ore 21,00 alla Chiesa di S. Giacomo il Festival musica giovane  del Mediterraneo con il concerto conclusivo della seconda edizione del Festival della musica giovane del Mediterraneo. A cura di Ipsia-Acli.

Martedì 12 settembre alle ore 21,00 i Sweet Mama Singers. Lo spettacolo ripropone l’evoluzione del gospel in Italia e nel mondo dalle origini a oggi. Uno scintillante coro vestito di viola e arancione composto da 30 persone che condividono la passione per la musica. A cura di Sweet Mama Singers Gospel Choir.

Giovedì 14 settembre alle ore 21,00 il Coro città di Forlì in un concerto di canti popolari romagnoli e italiani. A  cura di Coro città di Forlì.

Venerdì 15 settembre alle ore 20,30 il concerto “Suoni emergenti”. I Centri di Aggregazione Giovanile “La Tana” e “Officina52” riaprono i battenti dopo la pausa estiva portando sul palco 6 gruppi musicali emergenti che partecipano alle attività dei Centri di aggregazione: Ph7, Klinker, How to smash brains, Vicini scomodi, Eresia, Point to sign. La serata sarà inoltre occasione di presentazione dell’attività dei centri. A cura di ARCI Games Bond.

Domenica 17 settembre alle ore 21,15 gli Hot Club in concerto. Musica swing che ripercorre la musica degli anni ‘30-’40, in particolare rifacendosi allo swing di Django Reinhardt, spaziando tra gli standard tipici di Ellington e Armstrong, e riportando a nuova vita lo stile delle migliori orchestre dell’epoca. A cura di Hot Club di Bologna.

Giovedì 21 e venerdì 22 settembre “Beyond the Romagna sky”, giornate dedicate a Giovanni Nadiani a cura del Dipartimento di Interpretazione e Traduzione – Campus di Forlì Università di Bologna. Estate in Barcaccia è un progetto del Comune di Forlì e Settimana del Buon Vivere.