La sospirata pioggia è arrivata e ha fatto un disastro. Il nubifragio che si è abbattuto sul forlivese sembra che, per fortuna, non abbia fatto vittime, ma i danni, a quanto si legge, sono ingentissimi. La richiesta che rivolgiamo al sindaco Drei è quella di verificarne l’entità con urgenza, fin da oggi, e di ricorrere eventualmente alla Regione perché sia dichiarato, nel caso lo si ritenesse opportuno, lo stato di calamità”. Questo il commento a caldo di Jacopo Morrone, segretario nazionale della Lega Nord Romagna, di fronte alle immagini di devastazione che arrivano da tutto il territorio forlivese. “Non sono eventi inusuali – aggiunge – ma queste tempeste quando si abbattono sul territorio, oltretutto dopo un periodo di siccità così lungo, seminano disastri. Un ringraziamento particolare in questa occasione va a tutte le forze dell’ordine, ai vigili del fuoco, alla polizia municipale, alla protezione civile e a tutti coloro che si stanno prodigando per soccorrere le persone e ripristinare i servizi, compresa la viabilità. L’auspicio è che nei prossimi giorni il sindaco esca pubblicamente con la conta dei danni, ma anche con un’analisi dell’accaduto per capire se a monte ci siano responsabilità per la cattiva manutenzione delle strade, degli scoli fognari, del verde pubblico, ecc. Succede, infatti, e non di rado, che molti danni potrebbero essere evitati se si procedesse a una migliore manutenzione e controllo del territorio e dell’ambiente. Ci interessa soprattutto conoscere se, per quanto riguarda la viabilità, ci siano responsabilità da parte della Provincia, messa nelle condizioni di inoperatività per la mancanza di risorse”.