Il leader spirituale del Tibet e Premio Nobel per la pace tornerà a Palermo

0

Il critico sceglie altresì la giornalista e saggista Melinda Miceli che interverrà nella veste di Madrina d’Onore. Già donna dell’anno 2017 per la critica letteraria e dell’arte, la scrittrice Melinda Miceli terrà a battesimo dipinti, sculture, fotografie e poesie che viaggeranno sulle strade dell’empatia. A tema saranno la pace, i diritti umani, la non violenza, il disarmo, lo yoga, l’empatia, il buddhismo tibetano della tradizione mahayana, l’etica universale, la salvaguardia dell’ambiente, la buona pratica della vita quotidiana, l’economia e la Sicilia Thar do Ling (Terra di chi aspira alla Grande Pace).
Il leader spirituale del Tibet e Premio Nobel per la pace tornerà a Palermo dopo venti anni. Il prossimo 18 settembre: secondo il progetto a cura del critico dell’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese, con l’organizzazione della Sferoè, sul modello della Biennale d’Arte di Venezia, la celebrazione artistica sarà fruibile e rivelata al pubblico in più strutture prestigiose come Villa Magnisi, sede dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Palermo, dove alle 17,00 di lunedì 18 settembre avverrà l’inaugurazione aperta al pubblico con opere preselezionate dal direttore artistico della mostra Lidia Bobbone ed approvate dal critico dell’arte Paolo Battaglia La Terra Borgese. Sono già state ammesse le opere dei maestri del Padiglione Guatemala della Biennale di Venezia, rappresentative del Movimento Artistico “Estetica Paradisiaca”; le opere del maestro Nunzio Giangrande e quelle del palermitano Pippo Falcone. È ancora possibile candidarsi per esporre scrivendo a paolobattaglialaterraborgese@gmail.com.

L’allestimento espositivo è stato affidato alle cure di Giuseppe Lo Cascio. Oltre a Villa Magnisi la opere d’arte saranno esposte anche al Magneti Cowork, vernice il 23 settembre alle ore 18,30 e nella Casa dei Padri Crociferi, vernice pure il 18 settembre ma alle ore 19,30. Protesa a valorizzare un cammino dell’arte della pace, la mostra, avrà durata tre settimane, indicativamente dal prossimo 18 settembre all’8 ottobre, periodo d’importanti eventi umani a Palermo che vede in successione la visita di Sua Santità il Dalai Lama il 18 settembre, la Giornata della Pace il 21 settembre, la Giornata Onu della ‘Non Violenza’ il 2 ottobre. Esclusivamente a titolo gratuito la partecipazione di critici, relatori, artisti ed esperti del settore.

Relatori sono Angela Carrubba Pintaldi, artista e disegnatrice di gioielli e accessori per Giorgio Armani, Diego della Valle, Chloé, Karan, costume e società; Irene Salcher, console d’Austria, biologa, il ruolo del console; Mario Luigi Blandino, psichiatra, il buddhismo tibetano della tradizione mahayana; Alfredo Lo Giudice, la salvaguardia dell’ambiente; Mario Pavone, medico chirurgo, presidente della sezione di Palermo “Federico II” dell’Accademia dei Filaleti, l’etica universale; Francesco Paolo Pinello, cultore di sociologia all’Università degli Studi Kore di Enna, la Sicilia Thar do Ling; Rosario Sansone, la legge e gli ambiti applicativi della giurisprudenza sui diritti umani e non violenza; Francesco Onorato, sindaco di Castronovo di Sicilia, via francigena.
Il giorno della inaugurazione a Villa Magnisi un concerto gratuito, e senza onere alcuno, sarà offerto da un noto Trio, mentre la sicurezza sarà garantita dalle pattuglie della Guardia Marina Nazionale.

Di assoluto prestigio l’alleanza dirigenziale: The Watson Society, Accademia Templare- Templar Academy, Civitan International, Civitan Palermo. Nel frattempo girano già molte voci di corridoio, e tra queste quella che, in questa importante circostanza, possa prendere avvio la Prima Edizione Italiana di “50×50=150”, kermesse che vede gli stessi autori mettere in vendita i loro dipinti su tela 50×50 espertizzati da Paolo Battaglia La Terra Borgese che ne certificherà qualità e quotazione. Un’ottima occasione d’investimento per attuare il “Viatico di Pace”, con un prezzo unico di 150 euro indipendentemente dal valore reale.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAl Cesena va il secondo Memorial Sirotti
Articolo successivoAl via EstateDoc Forlì 2017 rassegna gratuita di documentari
Paolo Battaglia La Terra Borgese (Piazza Armerina, 28 luglio 1960) è un critico d'arte italiano. Cura, per conto di pittori e scultori, quotazioni ufficiali, critiche d’arte, pubblicazioni, libri, bibliografie, mostre in enti pubblici e privati, l’acquisizione di opere d’arte nel patrimonio artistico di Enti Pubblici, comunicazioni stampa. Crea interviste agli artisti con giornalisti anche televisivi, manifestazioni, intermediazioni culturali tra Enti Pubblici e Artisti. Ha fondato nel 2011 il Premio Arte Pentafoglio, onorificenza orientata ad insignire annualmente Capi di Stato e di Governo, vertici delle Istituzioni Civili e Militari, Artisti, Letterati e Scienziati di chiara fama, eccellenti operatori commerciali ed economici, alti prelati e comuni cittadini che, spesso nell’ombra, si sono impegnati nel volontariato in difesa dei diritti umani, della legalità e della pace, testimoniando così la continua elevazione dell’Umanità attraverso l’operosità e la cultura. La natura del Premio Arte Pentafoglio e delle sue istituzioni è umanitaria, filosofica e morale. È dotato dell'immagine del Myosotis, fiore a cinque petali conosciuto come “Non ti scordar di me”. Si fregia della Bandiera Italiana.