Municipio Castrocaro

«Questa Amministrazione comunale respinge con forza la campagna denigratoria e stucchevolmente demagogica, condotta dai consiglieri Ferrini e Vallicelli sul tema dei compensi agli amministratori. Le indennità, come determinate dall’ufficio competente, rientrano perfettamente nella norma e sono rapportate, secondo legge, alle diverse situazioni professionali individuali di questa Giunta (libera professione, lavoro autonomo e, in un solo caso, condizione di disoccupazione con diritto alle provvidenze Inps previste dalla legge). Le eventuali scelte di singoli amministratori di autoridursi la propria indennità restano, per l’appunto, scelte individuali, pur apprezzabili, che, però, non possono assurgere al ruolo di presunti parametri di ordine “morale” alla luce dei quali giudicare eventuali scelte diverse come parassitarie e tali da compromettere l’equilibrio delle casse comunali. L’attuale sindaco, come promesso in campagna elettorale, ha dismesso il suo precedente impiego per dedicarsi a tempo pieno all’attività di sindaco. Essendo libero-professionista, iscritta all’albo degli avvocati, continua ad assumersi a proprio carico il pagamento dei contributi, senza pertanto gravare sulle casse comunali. Conti alla mano, costo all’ente comunale in misura pari al costo gravante sul Comune per il sindaco del mandato 2007-2012, con la differenza che l’allora sindaco era presente in Comune a tempo parziale essendo dipendente di un’azienda privata. Invito tutti a prendere visione dei siti dei Comuni, compreso quello di Castrocaro Terme e Terra del Sole, che recano obbligatoriamente le misure delle indennità degli amministratori ed ogni altro compenso o rimborso inerenti alla carica rivestita. Tutto ciò che non compare lì, non esiste».

Marianna Tonellato sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole