“Carmen Artifex. Segni per la città” al Monte di Pietà

0

Sarà inaugurata sabato 2 settembre alle ore 11,00 al palazzo del Monte di Pietà a Forlì la seconda parte dell’esposizione dedicata alle opere di Carmen Silvestroni (1939-1997).
Dopo “Carmen Faber. L’incanto ritrovato” mostra di opere facenti parte delle collezioni novecentesche della Pinacoteca civica che ha dato avvio al progetto dedicato all’artista e visitabile fino a dicembre a Palazzo Romagnoli “Carmen Artifex. Segni per la città” è il titolo della sezione che sarà allestita con disegni, studi, bozzetti delle opere, sia quelle esposte a palazzo Romagnoli che quelle presenti in città e nel territorio.
Saranno quindi esposte opere per lo più inedite ed appartenenti al collezionismo privato e all’archivio della famiglia. Artista molto amata e apprezzata in città, a vent’anni dalla sua morte, Carmen (nella foto) costituisce un punto di riferimento importante per Forlì e per l’arte contemporanea, specialmente per i numerosi giovani che ha assistito e accompagnato nella scoperta della propria creatività negli anni di insegnamento all’Accademia di Belle Arti a Bologna.
La valorizzazione dell’arte della Silvestroni attraverso le due esposizioni rappresenta la messa in opera di un progetto scaturito dai festeggiamenti del cinquantesimo di “Regina Pacis”, la parrocchia edificata tra il 1962 ed il 1965 appena fuori le mura storiche della città, nel nuovo ampliamento abitativo del nascente quartiere Spazzoli. Essendoci ancora oggi la Via Crucis, la più grossa committenza ricevuta dall’artista, che gli fu richiesta dal parroco don Gian Michele Fusconi insieme ad altri interventi in chiesa, il ricordo dell’artista è stato doveroso, visto l’impegno profuso dalla Silvestroni nel realizzare le rilevanti sculture. Pertanto, il progetto ha trovato realizzazione nella collaborazione con il Comune di Forlì e la Fondazione Cassa dei Risparmi per una esposizione delle opere dell’artista attualmente nelle collezioni comunali e per un approfondimento sulle metodologie di lavoro di Carmen, dallo studio alle tematiche che più l’hanno interessata, fino alla scelta della versione definitiva del soggetto per le innumerevoli committenze che ha ricevuto nella sua carriera artistica.
Visto il legame della mostra con la parrocchia di “Regina Pacis” il Masci (Movimento Adulti Scout italiani) svolgerà il servizio di apertura, chiusura e visite guidate per il periodo di esposizione al Monte di Pietà tutti i giorni dalle 9,30 alle 12 e dalle 16 alle 19.
In occasione dell’inaugurazione, prevista per sabato 2 settembre alle ore 11 presso la sede di “Arte al Monte” in corso Garibaldi 37, saranno distribuiti volumi monografici sull’artista e la mappa della città con il percorso dei “Luoghi della scultura”, un originale percorso in luoghi del centro storico e nei dintorni, dal Palazzo della Provincia al Parco Urbano, dalla Libreria del Duomo al Cimitero Monumentale fino alla chiesa parrocchiale di Sadurano, percorso ideato da Serena Vernia, progettato graficamente e realizzato dal Servizio dal Servizio Cultura, Musei, Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Forlì.

“Carmen Faber. L’incanto ritrovato” a Palazzo Romagnoli in via C.Albicini 12 dal 28 giugno al 3 dicembre.
“Carmen Artifex. Segni per la città” Arte al Monte – Palazzo del Monte di Pietà in corso Garibaldi 37 dal 2 al 17 settembre.