Trattoria da Nadia

0

Trattoria da Nadia
Indirizzo: via del Bersaglio, 25  a  Fano (PU)
Recapiti tel.:  0721/806648
Giorno di chiusura: lunedì.
Orario di esercizio: solo a pranzo!
Chiusura per ferie: settembre.
Si può prenotare? Si, impellente.
Accetta tutte le Carte di Credito.
Il locale non è climatizzato e ha una saletta all’aperto.
Come arrivare/itinerario consigliato: lo trovi nella parte sud di Fano zona ex poligono di tiro militare, dopo la curvetta sul mare che è a ridosso. Parcheggio: antistante. D’estate è complicato trovare posto. Niente ombra.

Sulla parte più a sud della bella cittadina di Fano, trovi questa storica trattoria di solo pesce. A fianco di un B&B, sulla curva di ritorno della stradina adiacente il mare, verso l’interno, panoramico al punto che potresti uscire dal mare e andare a… tavola! Ahimè non è molto visibile, son dovuto passare due volte per trovarlo.
Dal 1971 storica presenza in Fano, cittadina zeppa di ristorantini d’ogni tipo; qui alla Trattoria da Nadia vivi e senti la militanza della rara trattoria di pesce. Aperta solo a pranzo, mai a cena; chiuso il lunedì. Sei addetti per la conduzione del locale.

Il menù quindi verte solo sul sacro pesce; non esiste in tavola una lista-menù, nulla: entrando sulla porta troverai una lavagna con scritto il menù del giorno ed il relativo prezzo, cosa arcinota in Francia, inusuale da noi, interessante. La schietta filosofia della cucina è sua maestà il “pescato”, cioè quello che arriva dal mare, quello che c’è: finito il pesce, non si mangia più niente, anzi si chiude, cosa già capitata a testimonianza della bontà della disponibilità di pesce fresco, parlando di freezer, eh!
Una “mosca bianca” quindi la conduzione e gestione del pescato, altrimenti sono dolori di pancia! Tutti i ceti sociali si ritrovano alla Trattoria da Nadia e ce n’è per tutti i gusti, ho visto con i miei occhi.
Locale semplice pulito accogliente; molto rumorosa la porta del bagno che sbatte in continuazione disturbando i tavoli attigui. Indispensabile prenotare: chi non lo farà verrà “castigato” in piccoli tavolini di risulta: è bene prenotare per tempo specialmente in periodo turistico.

Dimensione del locale: medio: 70-80 coperti.
Arredamento, tavola; servizi igienici: benché sia una Trattoria, buon tavolo, tovaglia in tessuto con sotto-tovaglia e soprattutto tovagliolo in tessuto; servizi igienici nuovissimi, perfetti.
Direzione e Chef: Nadia Mariani & staff.

Target del locale $$$: medio.
Descrizione Menù.
– Antipasti: Cozze bollite olio e limone (voto 8); Insalatina di totani (voto 8); Pesce azzurro marinato (voto 9); ecc. secondo pescato e disponibilità.
– Primi piatti: Tagliatelline di pesce al sugo rosso (voto 8,5); Ravioli ripieni di ricotta e spinaci con sugo di pesce in bianco (oggi, gita degustativa, erano solo con sugo di canocchie).
– Secondi piatti: Sogliole al pomodoro fresco e alle olive verdi (voto 8,5); cozze gratinate (voto 7,5); filetti di merluzzo al forno con carciofi. (griglia di pesce= solo la domenica).
– Contorni: di stagione.

– La Cantina: Carta dei Vini e dell’Acqua! Vino della Casa. Poche etichette. Si vantano di una loro “Moretta” (caffè corretto con liquori, nato in Fano voto: 7,5).
– Olio in tavola, aceto, spezie: ok.
– Nel “Cestino”: pane comune.

– Piatti consigliati: Antipasti; Tagliatelle di pesce.

Verdetto finale: Location (l’esterno) 7; Ambiente (il Locale) 7,5; Servizio 8; Globale sul Menù da 7 a 10. Il voto del Conto 7,5.

-PL: Pranzo Lavoro a Pranzo? Si.
“Sulla Porta”: il locale vanta queste “Placche”, di queste Guide:
– 4live.it
– “Via Emilia Ristoranti” www.viaemiliaristoranti.it
– Accademia Italiana della Cucina.

Puoi provare in zona anche questi Ristoranti.
– Quinta sul lungomare antistante il porto, storico. Recensito.
– Da Maria, via IV Novembre a Fano.
– Pesce Azzurro, “self service di pesce”, davanti al Mercato del Pesce.
– Pizzeria Bella Napoli.
– Cosa c’è da vedere in zona: Centro storico: Arco di Augusto; Cattedrale; porto canale adiacente il lungomare; la spiaggia ricca di sassolini.
– In definitiva: indispensabile per lavoro. Buono per diletto.

Gigi Arpinati

CONDIVIDI
Articolo precedenteGalleria Farini Concept a Villa Ariston in Croazia
Articolo successivo“Stand by me” alla XXI festa artusiana: vince Casa Artusi
Sono un 64enne con 42 anni di attività professionale sulle spalle. Per divertimento mi avvicinai alla cucina, poi un magnete mi attirò verso la passione sui Ristoranti. Il caso volle che divenni un segnalatore per la guida di Veronelli, "I Ristoranti di Veronelli". La mia vita professionale mi ha portato a girare Italia e Francia. Sono un curioso che ha sete di notizie. Riservato ed anonimo, sempre!