Venerdì 21 luglio, con ritrovo alle ore 10,30 nel molo di ponente di Cesenatico, davanti al Mercato ittico, si svolgerà la cerimonia in ricordo dei 17 cittadini di Bussecchio di Forlì che il 21 luglio 1946 morirono in seguito al naufragio della barca “Consolata”. La cerimonia prevede l’uscita in mare su una barca messa a disposizione della Cooperativa Casa del Pescatore fino al punto dove avvenne la tragedia che si trova a poche centinaia di metri dal molo di Cesenatico. Raggiunto il posto verrà gettata in acqua una corona di alloro alla presenza dei familiari delle vittime, delle autorità locali e forlivesi.
La cerimonia proseguirà alle ore 20,00 a Bussecchio di Forlì con la deposizione di una corona di fiori alla lapide commemorativa collocata sulla facciata della sede del Comitato di Quartiere in via Fontanelle 8. Successivamente i partecipanti si trasferiranno in via Orfeo da Bologna, strada del medesimo quartiere, dove si svolgerà la cerimonia di intitolazione dell’area polivalente denominata “Ricordo del 21 luglio” con gli interventi del sindaco di Forlì Davide Drei, dell’assessore del Comune di Forlì Sara Samorì, di un rappresentante del Comune di Cesenatico, dei due superstiti Livio Farneti e Franco Paglierini, del presidente della Casa del Lavoratore Giorgio Barlotti, del presidente della Casa del Pescatore Arnaldo Rossi e del coordinatore del Comitato di Quartiere Renzo Camprini. Partecipazione libera per entrambe le iniziative.

Sempre venerdì 21 luglio, alle ore 19,00, all’Osteria del Sole, in via Mazzini 180 a Cesenatico, lo scrittore e antropologo Eraldo Baldini dialogherà con la giornalista di Repubblica Giorgia Olivieri su “La Romagna e le sue suggestioni tra saggistica e narrativa“. Partecipazione libera. Per informazioni 0547673010.