pineta cervia milano marittima

Lunedì 10 luglio, è in programma la terza passeggiata ecologica in pineta del programma estivo. L’appuntamento è fissato alle ore 18,00 all’ingresso della pineta di Milano Marittima antistante lo stadio “Dei Pini” Germano Todoli.
L’iniziativa è finalizzata a scoprire lo scrigno naturalistico dell’antico bosco litoraneo cervese, con la guida di Guerrino Gori, etologo e naturalista, dell’Associazione Nazionale Forestali (Anfor) delle province di Ravenna e Ferrara. È  prevista un’introduzione storica a cura di Renato Lombardi. Nel corso dell’iniziativa verranno liberati alcuni gheppi. Tortore e passeriformi curati dal Centro di Recupero della Fauna Selvatica di Ravenna diretto da Floriano Sama.
Al termine della “Passeggiata” Guerrino Gori provvederà a sorteggiare gratuitamente tra i partecipanti uno dei suoi libri della serie “L’Alfabeto della natura è splendido senza misura! (Risguardi Editore – Forlì) e alcune suggestive immagini a colori di ambienti naturali, del formato di cm. 30×20,  Verranno sorteggiate gratuitamente anche alcune pubblicazioni storiche su Cervia e Milano Marittima  a cura di Renato Lombardi.
La “Passeggiata” è promossa dall’Associazione Amanti della Pineta, in collaborazione con il, Consiglio di Zona di Milano Marittima-Terme, con l’Associazione Culturale Casa delle Aie, con l’Anfor e con la Vigilanza Pinetale della P. M. di Cervia.
La “passeggiata” sarà l’occasione per cogliere le novità che nell’arco della stagione interessano la pineta, per l’evoluzione della vegetazione, dei fiori e dei frutti e per scoprire un ambiente naturale di pregio. In primo luogo le piante d’alto fusto: pini domestici, pini marittimi e le latifoglie costituite da piante quercine (quercia, rovere, farnia, leccio, roverella), e dal  frassino minore e maggiore, dal pioppo bianco e  dall’olmo nostrano. I partecipanti all’iniziativa avranno modo di apprezzare anche la varietà degli arbusti e delle piante del sottobosco: il ligustro, il pungitopo, il corniolo, il biancospino, l’agazzino, il crespino, il prugnolo. L’iniziativa consentirà di scoprire e conoscere le erbe e i fiori della millenaria pineta di Cervia. Tra le piante fiorite si potranno ammirare le salcerelle con i fiori rossastri, il limonio con i fiori celesti e i candidi fiori del “latte di gallina. Si potranno anche udire i canti dei passeriformi, tra i quali le capinere, le cinciallegre, gli usignoli.
L’iniziativa riveste un rilievo dal punto di vista culturale e turistico e valorizza una delle componenti più importanti dell’offerta turistica cervese all’insegna dell’affermazione del binomio turismo e ambiente.