Gli adolescenti di oggi saranno i cittadini di domani è quindi fondamentale aiutarli a crescere nel rispetto dei propri simili e delle idee altrui insegnandogli ad agire secondo principi di lealtà e correttezza e ad impegnarsi per il bene collettivo, abbandonando ogni egoismo, guidati da principi di solidarietà ed amicizia. Consapevoli di questo, oltre che della necessità di contribuire a una società migliore, anche i Lions Club si adoperano proponendo al mondo scolastico diversi momenti di formazione che vanno dal Progetto per crescere, al corso per i genitori, dal corso per allenatori e educatori sportivi a quello per dirigenti scolastici. Si investe in questo modo nel futuro allo scopo di migliorare le nostre comunità.

Per questo anche i club Lions: Forlì Host, Valle del Bidente, Giovanni de’ Medici e Forlì-Cesena Terre di Romagna, coordinati da Claudio Sirri, hanno organizzato e sostenuto il corso di formazione “Progetto per crescere” destinato a insegnanti scuola primaria.
In due intense giornate (12 e 13 giugno) che si sono svolte nella scuola Alessandro De Amicis i 23 partecipanti e le formatrici Paola Vigliano, del Lions Club di Sestri Levante, e Gabriella Orlando del Lions Club Chieti I Marrucini, hanno dato vita ad un laboratorio per sperimentare le strategie, le tecniche e le metodologie educative più innovative per prevenire e contrastare i fenomeni di disagio scolastico e creare un percorso di crescita per aiutare gli adolescenti ad acquisire “competenze di vita”. Durante gli incontri si è concentrata l’attenzione su alcuni aspetti: fare in modo che i ragazzi conoscano meglio sé stessi per migliorare la capacità di relazionarsi con i coetanei e con il gruppo di appartenenza; comprendere l’importanza del rispetto per gli altri e per l’ambiente; dare il giusto valore ai concetti di responsabilità e di autodisciplina.

A fine corso, a confermare la positiva esperienza e l’impegno per promuovere altri momenti similari in un prossimo futuro, erano presenti per la consegna degli attestati di partecipazione agli insegnanti che hanno preso parte al momento formativo la dirigente scolastica Roberta Ravaioli dell’Istituto Comprensivo n. 2, Gabriele Zelli per il Lions Club Forlì Host, Elisabetta Scozzoli per il Lions Club Forlì-Cesena Terre di Romagna, e Paolo Talamonti, presidente di Zona in rappresentanza dei Lions Club Valle del Bidente e Giovanni de’ Medici.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe migliori interpretazioni di George Clooney
Articolo successivoEvasione per 17 milioni, la Finanza chiude l'operazione "Torre d'avorio"
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.