palazzo della provincia forli cesena piazza Morgagni

A tre anni dalla sua conversione in legge, gli effetti devastanti della riforma Delrio sono ormai incontestabili anche per quegli stessi Amministratori che un tempo ne elogiavano i contenuti e che oggi lanciano l’allarme dissesto finanziario. La situazione è drammatica” afferma Massimiliano Pompignoli della Lega Nord che poi parla di: “tagli draconiani che in questi anni hanno messo in ginocchio le nostre Province. A rischio ci sono i servizi erogati al cittadino e gli stipendi dei dipendenti”.

Non fa sconti il consigliere regionale del Carroccio Pompignoli, dipingendo il “grave stato di abbandono” e “la profonda difficoltà economico finanziaria in cui versano Province e Città metropolitane”. “La Provincia di Forlì-Cesena, ad esempio, presenta uno squilibrio di 5.373.730 € rispetto alle risorse necessarie per garantire la corretta manutenzione di strade e scuole”.

Il consigliere romagnolo della Lega è primo firmatario e promotore di una risoluzione condivisa da tutto il gruppo regionale della Lega, in cui chiede alla Giunta Bonaccini di “attivarsi, in tutte le sedi opportune e in Conferenza Stato Regioni, affinché si provveda a sollecitare il Governo, anche attraverso la sottoscrizione di un documento comune che lo impegni in maniera cogente, a stanziare con urgenza le risorse necessarie alle Province per tornare ad assicurare lo svolgimento delle proprie funzioni e l’erogazione dei servizi ai cittadini”.