Ritorna la grande musica con il “San Leo Festival 2017”

0

La Cappella Sistina e la musica dei Papi” è il titolo del concerto che il 15 giugno aprirà il San Leo Festival 2017. Eccezionale inaugurazione del San Leo Festival 2017 con il Coro della Cappella Sistina uno dei più antichi e più prestigiosi complessi corali del mondo che, fondato nel 1471, durante i secoli ha tramandato l’immenso patrimonio di musica sacra della chiesa cattolica assolvendo il compito di coro personale del Papa in tutte le funzioni liturgiche solenni nella Basilica di San Pietro.

Nella splendida cornice di San Leo torna, come di consueto, la grande musica grazie alla rassegna musicale ideata e curata dal M° Stefano Cucci e sostenuta dall’Amministrazione Comunale di San Leo, con un concerto che sarà un privilegio ascoltare in una cornice suggestiva quale il Duomo romanico leontino. Il Coro della Cappella Sistina per la prima volta entrerà in una cattedrale feretrana presentando un programma di musiche scritte nei secoli per i Papi. Ma il taglio del festival anche quest’anno sarà orientato verso la varietà dei generi.

Al virtuoso pianista armeno Hayk Melykian che il 18 luglio eseguirà musica armena e non solo, del novecento storico, seguirà il 27 luglio l’Ensamble Strumentale Scaligero formato dalle prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano che eseguirà brani di Bartok, Stravinsky, Piazzolla in un caleidoscopio di emozioni e divertimento. Infine l’8 agosto chiuderà il festival il violinista Giuseppe Gibboni, talento emergente del concertismo internazionale, giovanissimo vincitore del programma di Rai1 “Prodigi” con un recital dedicato alle opere più significative e virtuosistiche del suo strumento. Gli ultimi tre concerti si terranno nel torrione grande della Fortezza e, gli spettatori che vorranno, potranno usufruire di una visita guidata del Castello prima del concerto. Coronano il programma più masterclass residenziali di perfezionamento e di alto livello che si terranno nelle magiche atmosfere del centro storico.