lions forli

Nel corso dell’ultima assemblea dei soci il Lions Club Forlì Host ha eletto il nuovo presidente e il consiglio direttivo che saranno chiamati a celebrare 60 anni di attività del sodalizio in città. Era infatti il 26 ottobre 1957, quando il club – già attivo da otto mesi – ricevette la “Charter”, il documento che segnò ufficialmente la sua ammissione all’organismo internazionale. La cerimonia di costituzione, che si svolse presso il Grand Hotel Terme di Castrocaro Terme, fu presieduta dall’allora presidente Francesco Borrelli, primario di radiologia all’Ospedale “Morgagni”, e la pergamena che sanciva la nascita del club fu sottoscritta da 31 aderenti. Da allora si sono succeduti alla presidenza ben 59 soci, uno diverso ogni anno, e il sessantesimo sarà Gabriele Zelli, da 15 anni iscritto all’associazione e che ne è stato segretario nell’anno sociale 2004-2005 durante la presidenza di Franco Sami, attuale past governatore del Distretto Lions 108 A.

Gabriele Zelli, negli ultimi trent’anni ha ricoperto cariche istituzionali nel Comune di Forlì. Dal maggio 2012 è sindaco di Dovadola e dall’ottobre 2014 è consigliere delegato della Provincia di Forlì-Cesena. Inoltre, dalla costituzione avvenuta nel 2014, è assessore dell’Unione di Comuni della Romagna Forlivese; tutti incarichi in fase di scadenza. Organizzatore e animatore di innumerevoli visite raccontate e presentazioni di libri che hanno come tema la storia, la cultura e le tradizioni di Forlì e della Romagna. Insieme a Marco Viroli ha pubblicato: alla fine del 2012 “Forlì. Guida alla città” e nel novembre 2013 “Personaggi di Forlì. Uomini e donne tra Otto e Novecento. Nel 2014 “Terra del Sole. Guida alla città fortezza, medicea” e “I giorni che sconvolsero Forlì, 8 settembre 1943 – 10 dicembre 1944”. Nel 2015 “Personaggi di Forlì. Uomini e donne tra Otto e Novecento – 2 volume”. Nel 2016 “Fatti e misfatti a Forlì e in Romagna”.

Gli altri componenti del consiglio direttivo del Lions Club Forlì Host sono: Nicola Mangione, past presidente, Andrea Mariotti, primo vice presidente, Foster Lambrushi, secondo vice presidente, Paolo Talamonti, presidente Comitato soci, e i consiglieri Ivo Bassi, Mauro Casadei, Paolo Cimatti, Maria Francesca Galletti, Caterina Rondelli, Claudio Servadei e Claudio Sirri. A svolgere le funzioni di revisori dei conti sono stati designati Alessandra Ascari Raccagni, Nicola Maria Baccarini e Luca Dal Prato. Giulia Margotti è stata riconfermata Leo Advisor.

Il presidente Gabriele Zelli, che entrerà in carica ufficialmente alla fine del prossimo mese di giugno, e il nuovo consiglio avranno il compito di coordinare gli impegni di un anno sociale che si prospetta molto importante e altrettanto impegnativo. “Ci porremo l’obiettivo di rafforzare la presenza del club e del movimento lionistico in città, dichiara il neoeletto presidente, facendo tesoro della storia di 60 anni di attività che tanto hanno dato a Forlì. Abbiamo calcolato che solo nel corso degli ultimi dieci anni sono stati impegnati più di 300 mila euro in service. Per fare questo metterò al centro dell’attività la forza del club, uno dei più numerosi d’Italia, e tutti i 119 soci e socie, con una particolare attenzione a chi ha più anzianetà lionistica, ai giovani soci e alle socie, attualmente 23, la cui presenza va valorizzata e rafforzata”. Nella foto, da sinistra: Andrea Mariotti, Gabriele Zelli, Franco Sami, Nicola Mangione e Foster Lambrushi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAgnello di Pasqua
Articolo successivoIgor il russo
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.