autismo

Il 2 aprile, è la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’AutismoAnche quest’anno l’associazione genitori Bucaneve per l’Autismo in collaborazione con la Cooperativa Sociale Lamberto Valli e la Cooperativa Insieme per crescere saranno presenti sul territorio di Forlimpopoli promuovendo, tra i suoi abitanti e nelle scuole di diverso grado, un momento importante di sensibilizzazione ed informazione su una tematica delicata e sempre più importante, quale quella dell’autismo.
Venerdì 31 marzo, alle ore 10,30, verrà proiettato all’interno del Cinema Verdi, col patrocinio del Comune di Forlimpopoli, il film “Un silenzio particolare” di Stefano Rulli, alla cui visione, aperta a tutti, parteciperanno quattro classi del Liceo Socio Pedagogico “Carducci” di Forlimpopoli. Contemporaneamente nella sala mostre, una classe seconda della scuola elementare De Amicis, incontrerà alcuni ragazzi della Cooperativa Sociale Lamberto Valli, per concludere il progetto “la tela dell’autismo”, iniziato due anni fa, con le impronte delle mani sul telone, che verrà successivamente esposto nelle mura della Rocca. Il film verrà proiettato anche alla sera con ingresso a offerta libera.

CONDIVIDI
Articolo precedente"The free hands hand pan project" all'Entroterre Folk Club
Articolo successivoModus e ForlìperBene: via al II incontro World Café de “Il Sindaco sono io”
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).