centenaria Linda Ricci

Cento candeline per Linda Ricci, arrivate proprio nella giornata della Festa della Donna. Ospite dell’Opera Piccinini di Predappio Alta, l’8 marzo è stata festeggiata dai parenti e amici. A portare gli auguri dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza predappiese è stata l’assessore al welfare e servizi sociali Maria Golinelli.

Ultima di 10 fratelli, Linda è nata a Selbagnone l’8 marzo 1917; trasferitasi poi a Forlì, ha trascorso buona parte della sua vita lavorando come aiuto cuoca e inserviente presso il collegio Tartagni. Rimasta presto orfana e vedova di guerra, è madre di due figli, nonna di 4 nipoti e bisnonna di 6 pronipoti. Ha vissuto da sola fino all’età di 94 anni; ora è ospite della struttura per anziani di Predappio Alta.

La Festa della Donna a Predappio diventa un’occasione per raccontare le presenze femminili importanti per la vita di ciascuno. Donne e uomini di Predappio, infatti, raccontano le donne importanti della propria vita nell’ambito dell’iniziativa “Raccontami una donna…”, presentata alla Sala Europa di via Marconi 19 nella serata dell’8 marzo, alla presenza delle operatrici della cooperativa Laura di Faenza, impegnate in progetti di riabilitazione di donne con disagio psichico. Un racconto che prosegue – attraverso immagini, foto, testi e oggetti – nell’atrio del palazzo comunale, dove il materiale raccolto rimarrà esposto fino a sabato 11 marzo.