Basket in carrozzina in costante crescita

0

Il basket in carrozzina è uno sport che si sta sviluppando in maniera esponenziale in questi ultimi anni. È, infatti, una disciplina sportiva molto rinomata anche a livello mondiale, grazie alla sua spettacolarità attira molte persone e questo viene dimostrato dal fatto che è stato uno degli sport maggiormente seguiti alle ultime paraolimpiadi Rio 2016. Un altro aspetto che dimostra il progressivo sviluppo di questa attività sportiva è la presenza di diverse squadre amatoriali, per questo è stato istituito un campionato Uisp (Unione Italiana Sport Per Tutti) dove ogni persona indipendentemente dal suo grado di disabilità viene inserito all’interno di una squadra.
Proprio due settimane fa si è tenuto un triangolare fra tre delle sei squadre che partecipano a questo campionato amatoriale. Questa nuova iniziativa è molto importante perchè dimostra che qualsiasi persona può praticare sport e questo incentiva l’individuo a superare le proprie difficoltà, mostrare a se stesso e ad altri le proprie capacita che altrimenti probabilmente sarebbero rimaste inespresse. Lo sport dovrebbe essere praticato da qualsiasi persona perchè è fondamentale per lo sviluppo e la creazione di nuove relazioni, sviluppare un forte spirito di volontà e sacrificio che serviranno nelle varie sfide quotidiane.

Andrea Cerreti

CONDIVIDI
Articolo precedenteEducazione stradale ai richiedenti asilo. La Lega: “Drei dica chi paga e quanto costa”
Articolo successivoGiornate Fai: una pedalata a Ravenna per la visita alla Biblioteca Classense
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).