Proseguono con crescente successo le Collettive d’Arte promosse da Galleria Farini Concept a Bologna che vantano come ospite d’onore il Professor Vittorio Sgarbi. Le Collettive d’Arte rientrano nel diritto che la Costituzione dovrebbe aggiungere agli altri diritti già sanciti, così come Sgarbi, in occasione della sua ultima Lectio Magistralis, ha affermato e sollecitato e questo nuovo diritto è il diritto alla creatività da parte di tutti gli artisti ed in particolare da parte dell’universo femminile che attualmente e rispetto ai secoli passati, ricopre la maggiore estensione del panorama artistico creativo. Non esiste infatti una “Giotta” nel passato, a differenza di un Giotto. Le Collettive d’Arte offrono in tal modo ampio spazio al diritto alla creatività e la quantità sul piano artistico viene a coincidere anche con la qualità, offrendo agli artisti l’opportunità di fare conoscere e di fare apprezzare la loro arte. La 17° Collettiva d’Arte contemporanea si svolgerà dal 24 aprile al 4 maggio.

Il Vernissage si terrà alle ore 16,00 all’interno del prestigioso Palazzo Fantuzzi a Bologna ed avrà come ospite d’onore Vittorio Sgarbi, la cui presenza magnetica e carismatica riesce ogni volta ad attirare la presenza e l’attenzione di numerosissime folle. Inoltre per la diciassettesima edizione di “Arte a Palazzo in mostra con i grandi Maestri” saranno esposte opere di Mario Schifano e Tano Festa ed Andy Warhol. La presenza di opere di artisti noti e di fama mondiale contribuirà ad impreziosire e a fare risaltare la partecipazione e l’esposizione degli artisti che sceglieranno di esporre qui le loro opere, in occasione di questa importante Collettiva. Infatti la presenza di artisti storicizzati di livello e fama internazionale, quali sono Mario Schifano, Tano festa ed Andy Warhol contribuirà ad attirare moltissimi grandi collezionisti che hanno visitato e che visiteranno la Galleria Farini. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 4 maggio garantendo in tal modo un’ottima visibilità agli artisti partecipanti, sia da parte dei critici d’arte e sia da parte di un pubblico interessato ed appassionato all’arte che aumenta esponenzialmente ad ogni nuovo Vernissage proposto dalla Galleria Farini. Il prof Vittorio Sgarbi ritornerà a presenziare e ad intrattenere gli artisti con le sue brillanti Lectiones Magistralis ed anche per lui, ogni nuovo Vernissage, si rivela essere ogni volta, un nuovo successo.

Sgarbi ha espresso un parere molto positivo a favore della Galleria Farini, definendola una galleria veramente prestigiosa e dotata di ampi spazi idonei a contenere le mostre collettive, all’interno di spazi ed ambienti ricchi di storia e di bellezza. Rispetto al secolo scorso, come ha sottolineato il Professore, gli artisti sono aumentati di numero e probabilmente anche di qualità ma questo non esclude e non marginalizza il valore dell’individualità e anzi casomai lo esalta. La partecipazione alle Collettive offrono la possibilità di estrinsecare il diritto alla creatività, lo stesso diritto che Sgarbi intende introdurre nella nostra Costituzione. Inoltre la Galleria Farini Concept offre agli artisti partecipanti la esclusiva opportunità di essere inseriti nel catalogo recensivo che viene prodotto ad ogni edizione di “Arte a Palazzo”. Tale catalogo viene raccolto nella prestigiosa Università di Urbino Carlo Bo, nella biblioteca di storia dell’Arte ed Estetica e questo rappresenta una eccezionalità di rilevante importanza e bellezza, così come lo stesso Professor Sgarbi ha affermato. La selezione per la prossima Collettiva a Palazzo Fantuzzi sarà di rigore, visto il prestigio dell’evento e le prenotazioni sono già tantissime. Si raccomanda pertanto la massima celerità nel proporre la propria candidatura ed adesione. Si prega di inviare in buona risoluzione le foto delle opere che si intendono esporre, unitamente al modulo di adesione debitamente compilato ed unito in allegato. Per qualsiasi ulteriore chiarimento si prega di scrivere a galleriafarini@libero.it o di contattare il numero della direzione artistica ed ufficio stampa 3348485213. Il direttore artistico della Galleria, Roberto Dudine insieme alla titolare Grazia Galdenzi rimangono a disposizione per qualunque tipo di chiarificazione. 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovo ospedale a Cesena
Articolo successivoArt déco, gli anni ruggenti in Italia
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.