circolo scranna

In attesa dell’apertura della mostra “Art Dèco – Gli anni ruggenti in Italia” che si aprirà il 11 febbraio prossimo ai Musei San Domenico, il Centro di cultura romagnola E’ Racoz, lunedì 9 gennaio, alle ore 20,00 al Circolo della Scranna, in c.so G. Garibaldi 80 a Forlì, ha programmato il Racoz con la partecipazione del professor Ulisse Tramonti che illustrerà la mostra: un gusto, una fascinazione, un linguaggio che ha caratterizzato la produzione artistica italiana ed europea negli anni Venti, con esiti soprattutto americani dopo il 1929. Ciò che per tutti corrisponde alla definizione Art Déco fu uno stile di vita eclettico, mondano, internazionale.

Il successo di questo momento del gusto va riconosciuto nella ricerca del lusso e di una piacevolezza del vivere, tanto più intensi quanto effimeri, messa in campo dalla borghesia europea dopo la dissoluzione, nella Grande guerra, degli ultimi miti ottocenteschi e la mimesi della realtà industriale, con la logica dei suoi processi produttivi. Dieci anni sfrenati, “ruggenti” come si disse, della grande borghesia internazionale, mentre la storia disegnava, tra guerra, rivoluzioni e inflazione, l’orizzonte cupo dei totalitarismi.

Il gusto Déco fu lo stile delle sale cinematografiche, delle stazioni ferroviarie, dei teatri, dei transatlantici, dei palazzi pubblici, delle grandi residenze borghesi: si trattò, soprattutto, di un formulario stilistico, dai tratti chiaramente riconoscibili, che ha influenzato a livelli diversi tutta la produzione di arti decorative, dagli arredi alle ceramiche, dai vetri ai ferri battuti, dall’oreficeria ai tessuti alla moda negli anni Venti e nei primissimi anni Trenta, così come la forma delle automobili, la cartellonistica pubblicitaria, la scultura e la pittura in funzione decorativa. Come sempre, la serata sarà condotta da e’ Minestar Marino Monti e si svolgerà alle ore 20,15 con la cena conviviale riservata ai soci e alle ore 22,00 l’intervento del professor Ulisse Tramonti aperto al pubblico. Per informazioni si prega prenotare al segretario Alvaro Lucchi tel. 3473806288.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'inferno forlivese continua a Ferrara
Articolo successivoDavide Succi: «Il calcio non è mai una scienza esatta ma proveremo a salvarci»
Classe 1963, diploma in Ragioneria, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.