A Santa Sofia banda larga in tutto il paese

0

Prosegue l’impegno dell’Amministrazione Comunale di Santa Sofia nell’ottica dell’abbattimento del digital divide, al fine di garantire a tutti l’accesso alle infrastrutture digitali. A partire dal 12 gennaio, infatti, sono attivi due nuovi ripetitori wireless che permettono la diffusione della banda larga e ultra larga in tutta la zona abitata di Santa Sofia, l’area artigianale e le zone decentrate del paese. 

Siamo soddisfatti di questo risultato – commenta l’assessore Tommaso Anagni (nella foto) – e la copertura internet a banda larga e ultralarga di tutta Santa Sofia è un nuovo, importante traguardo che abbiamo raggiunto grazie alla collaborazione tra Comune, Lepida ed Eolo: al giorno d’oggi la tecnologia è a pieno diritto parte fondamentale della quotidianità di ogni cittadino e delle imprese del nostro territorio, che grazie a questo nuovo servizio potranno migliorare notevolmente la qualità e stabilità della trasmissione dati, potendo accedere a molti servizi proprio tramite web”. 

L’Emilia Romagna è una delle quattro regioni – oltre a Liguria, Marche e Umbria – che ha ottenuto i finanziamenti grazie al bando del Ministero per lo Sviluppo Economico il quale, per mezzo della propria società di scopo Infratel Italia per l’abbattimento del digital divide, ha emesso un finanziamento a fondo perduto pari a 20 milioni di euro per lo sviluppo della rete nelle 4 regioni. La banda larga e ultralarga è disponibile a Santa Sofia grazie ad Eolo, che trasmette un segnale ad onde radio a bassa frequenza. I tipi di contratto sono molteplici, con offerte dedicate ai privati, alle aziende e soluzioni dedicate per i condomini. Tutte le informazioni si trovano sul sito www.eolo.it. Per maggiori dettagli è possibile consultare il sito www.eolo.it o contattare gli installatori certificati ai numeri 3335750509 o 3472548360.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGli atleti GS Nuoto: "Vi spieghiamo il nostro disagio in piscina"
Articolo successivoPedrocchino, Bar Ristorante Pizzeria
Ragioniere, classe 1963, iscritto all'Ordine dei Giornalisti Pubblicisti dal 1994. Appassionato di giornalismo e social network ha collaborato come giornalista pubblicista per la Gazzetta di Forlì, per la Gazzetta dello Sport, Corriere di Forlì, Forlì&Forlì e dal 2000 fino ad aprile 2013 per Il Resto del Carlino di Forlì. Da luglio 2011 è direttore di 4live.