GALLERIA FARINI IN “ART CITY WHITE NIGHT” 2016

Sabato 28 gennaio alle ore 15,00 Galleria Farini Concept apre le porte al XVI evento di “Arte a Palazzo Fantuzzi” con la Collettiva internazionale di pittura, scultura e fotografia dal titolo “Percorsi Contemporanei”. Il prestigioso evento si colloca come evento collaterale alla 41° Arte Fiera Bologna 2017 e di Art City White Night 2017, richiamando in tal modo in città i maggiori collezionisti d’arte, provenienti da tutto il mondo. 

L’ospite d’onore sarà Vittorio Sgarbi che ritornerà a presenziare e ad intrattenere gli artisti con le sue sagaci e colte Lectiones Magistrales sull’arte in generale, riproponendo in tal modo il clamoroso successo dei vernissages della personale dell’artista Bruno Benfenati del 14 maggio e della collettiva del 25 novembre, dove entrambi gli eventi, hanno visto la partecipazione di oltre 500 persone incuriosite e appassionate d’arte. Inoltre Galleria Farini Concept ospiterà, per i prossimi eventi e in uno stato di esposizione permanente, opere di artisti internazionali. In occasione della XVI° Collettiva d’arte, saranno esposte quattro opere di rilevante importanza realizzate dal Maestro Mario Schifano e questo contribuirà a dare maggiore visibilità ed autorevolezza a tutti i settanta artisti presenti e partecipanti alla XVI Collettiva “Percorsi Contemporanei”che hanno scelto di esserci. L’evento richiamerà moltissimi grandi collezionisti che saranno presenti in Galleria per visionare le straordinarie opere del Maestro Schifano e degli artisti contemporanei che qui esporranno.

Mario Schifano (Homs, 20 settembre 1934 – Roma, 26 gennaio 1998) è considerato uno dei maggiori esponenti della Pop art italiana ed europea. Sul finire degli anni cinquanta, Mario Schifano partecipò al movimento artistico Scuola di Piazza del Popolo assieme ad artisti come Francesco Lo Savio, Mimmo Rotella, Giuseppe Uncini, Giosetta Fioroni, Tano Festa e Franco Angeli. Il gruppo si riuniva al Caffè Rosati, bar romano allora frequentato fra gli altri da Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia e Federico Fellini e situato a Piazza del Popolo, da cui prendono il nome, oltre alla definizione di “maledetti” e nello specifico “pittori maledetti”. 

Nel 1966-67, anche grazie alla collaborazione di Ettore Rosboch formò la band “Le Stelle” di Mario Schifano, con la quale si esibì anche al famosissimo Piper nella Capitale. Fu un artista prolifico, esuberante ed amante della mondanità. Nel 1962 fece il suo primo viaggio a New York, dove entrò in contatto con Andy Warhol e Gerard Malanga, frequentando la Factory. Al suo ritorno da New York, dopo aver partecipato a mostre a Roma, Parigi e Milano, partecipò nel 1964 alla XXXII esposizione internazionale d’arte. I suoi quadri ritraggono paesaggi nei quali la memoria diviene la principale musa ispiratrice e creatrice nell’evocare la rappresentazione della natura, anche attraverso piccoli particolari o scritte simboliche o allusive. Tra le opere più importanti di Mario Schifano si ricordano le “Propagande”, serie dedicate ai marchi pubblicitari, fra cui Coca-Cola ed Esso. Fu prolifico e creativo anche nel mondo cinematografico, sia come regista e sia come attore. Morì a 64 anni, nel 1998, a causa di un infarto, lasciando nel mondo artistico una traccia indelebile di sé e delle sue opere.

Ora quattro sue opere sono esposte in permanenza a Galleria Farini Concept, a partire da questo momento eccezionale per la città di Bologna che riunisce in sé Arte Fiera, dal 27 al 30 gennaio e Art City White Night, la notte bianca dell’arte. Una serata eccezionalmente ricca di eventi e di happening, dedicati all’arte contemporanea e ai suoi artisti e rappresenta un evento unico in Italia e in Europa. Arte Fiera è la vetrina della migliore arte italiana dell’ultimo secolo per gli artisti contemporanei. Galleria Farini Concept parteciperà come evento collaterale con la mostra “Percorsi Contemporanei” e la mostra rimarrà aperta al pubblico dal 28 gennaio al 7 febbraio. L’evento inoltre è patrocinato dal Centro per l’Unesco di Bologna, il cui presidente è Bruno Cinanni, avvocato cassazionista titolare di uno studio legale con sede a Bologna e membro della Federazione Italiana Centri e Club Unesco ed affiliato alla Federazione mondiale, svolge attività di supporto ai progetti Unesco. 

Per qualsiasi ulteriore chiarimento si prega di scrivere a galleriafarini@libero.it o di contattare il numero della direzione artistica ed ufficio stampa 3348485213. Infine, come affermano il direttore artistico della Galleria, Roberto Dudine insieme alla titolare Grazia Galdenzi: “Una galleria d’arte contemporanea fonda il suo prestigio e la sua visibilità su alcuni fattori imprescindibili, quali location di grande prestigio, opere di maestri internazionalmente riconosciuti in permanenza che attirino i grandi collezionisti, professionalità e competenza. Riteniamo con convinzione che Galleria Farini Concept stia dimostrando di avere tutte queste caratteristiche”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteCharlie Hebdo: la risposta di Icaro, Ebe e Saffi
Articolo successivo'Le curiosità e l’etimologia' del dialetto romagnolo
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.