indignato forlivese

Mentre l’aeroporto Luigi Ridolfi di Forlì, chiuso dal marzo 2013, si avviluppa in una sempre più deprimente agonia, i servizi dell’aeroporto di Bologna si ampliano fino a coinvolgere anche gli interessi dei cittadini romagnoli con un conveniente servizio navetta da Forlì (o da Cesena) e lo scalo bolognese. Se vi fosse mai capitato di prendere l’aereo da Bologna, e magari lasciare l’auto nei parcheggi dell’aeroporto Marconi per giorni o settimane a costi non certo indifferenti per l’utenza, ora si potrà valutare anche l’eventuale convenienza dello ‘Shuttle’, un interessante servizio a disposizione dei viaggiatori.
Lo Shuttle Rimini–Bologna – si legge in un comunicato – amplia il suo servizio di collegamenti su gomma a tutti capoluoghi della Romagna. Dal primo gennaio anche Cesena e Forlì saranno raggiunte dal servizio realizzato da “Vip Srl” in collaborazione con Aeroporto Marconi di Bologna. I bus da 45 posti effettueranno 10 corse giornaliere di andata e ritorno, tre in più rispetto alle abituali 7 fino a oggi operative sulla tratta Rimini-Bologna, con le nuove fermate di Cesena (via Piazzale dell’Accoglienza) e di Forlì (via Beniamino Artusi, zona centro commerciale Punta di Ferro), entrambe posizionate immediatamente a ridosso dei caselli autostradali della A14. Le corse copriranno l’intero arco delle 24 ore, con particolare attenzione alle fasce orarie di arrivo e partenze dei voli principali in programma al Marconi“.
Come vi dicevamo le tariffe sono interessantissime. Variano dai 20 € a persona con prenotazione online o acquisto in agenzia o in aeroporto, fino ai 25 € per chi acquisterà il biglietto direttamente sul mezzo. Biglietti a 8 €, invece, per chi ha fino a 14 anni d’età. Corsa gratis per i bambini fino a 4 anni. Sono inoltre disponibili su ogni corsa alcuni biglietti addirittura al costo promozionale di 1 €, destinati alla prima prenotazione on line di ogni giornata. Tutti i mezzi in servizio sono classe euro 5/6 a basso consumo, basso impatto ambientale, e con collegamento WiFi a accesso gratuito per i passeggeri.
E dell’aeroporto di Forlì? Si aspetta la sempre imminente apertura e soprattutto la famosa ‘tratta’ Washington-Forlì come si lesse qualche anno fa…