PROGETTO STORICO CULTURALE A ROVIGO PER LA COMMEMORAZIONE DELLA GRANDE GUERRA CON LE OPERE DI MICHELE ANGELICCHIO

Il comitato scientifico di studi storici Maggiore Sebastiano Nino Bedendo di Rovigo, nell’ambito della commemorazione del centenario della Grande Guerra, organizza un progetto storico – culturale con un vasto programma che interesserà le giornate dal 21 al 27 novembre. L’iniziativa rientra nel programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri per gli anniversari di interesse nazionale. Il progetto è patrocinato dal Comitato Regionale Veneto Per il Centenario della Grande Guerra. In questo programma Michele Angelicchio “Il Soldato Artista” presenta una mostra personale nel “Progetto Commemorazione Grande Guerra nella ricorrenza del centenario”.

Michele Angelicchio inoltre collabora con la Rivista di Cavalleria, periodo bimestrale fondato nel 1886. Di recente Michele Angelicchio è stato premiato, con lusinghiero apprezzamento, al Concorso di Pittura per il Calendario 2016 dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria. La giuria del Concorso era presieduta dal professor Giordano Bruno Guerri, scrittore e storico di fama, coadiuvato da Donatella Catteruccia condirettore della Rivista di Cavalleria e dal generale Vittorio Varrà vice presidente nazionale Anac, ha scelto il quadro a olio della signora Sandra Baldoni. Tra le altre opere, la giuria ha apprezzato quella di Michele Angelicchio per i tratti essenziali e l’uso sapiente del bianco e nero e quella di Giuseppe Rava, per la capacità di evocare eroismo e coraggio in contrapposizione alla sconfitta.

Il concorso era stato bandito per trovare una immagine inedita da riprodurre sulla copertina del calendario ANAC 2017. Il soggetto doveva essere ispirato al ruolo dei reggimenti di Cavalleria nelle giornate di Caporetto (dal 24 al 31 ottobre 1917), con particolare enfasi sullo spirito di disciplina con cui i Cavalieri hanno operato in una situazione caratterizzata dal ripiegamento spesso caotico di militari e civili. Dieci artisti, alcuni già noti ai lettori della Rivista, hanno interpretato il soggetto secondo la loro personale visione e nello stile a ciascuno più congeniale. Dal 21 al 27 novembre a Rovigo, alla Pescheria Nuova, oltre alle opere di Angelicchio, saranno esposti cimeli e documentari originali messi a disposizione dalle Associazioni Nastro Azzurro ed Anac.

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedente'Racconti di viaggio' con Obes Grandini
Articolo successivoNiente fondi dalla Regione per il restauro della Rocca dei Conti Guidi
Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte. Ha pubblicato 4 libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi concorsi letterari ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003. Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.