Come ogni anno, l’arrivo dell’inverno determina l’accensione dei termosifoni per creare quel calore necessario a vincere il freddo all’interno della propria abitazione. Chi deve cambiare il proprio impianto magari progettando di acquistare una nuova stufa a pellet, può anche quest’anno approfittare dei benefici fiscali previsti dalle vigenti normative.
Sono state, infatti, prorogate le agevolazioni fiscali che consentono una detrazione del 65% per ogni intervento atto a riqualificare il proprio impianto energetico (Ecobonus) e una detrazione del 50% per tutte le spese inerenti al risparmio energetico e ristrutturazione edilizia, attraverso un bonus fiscale che viene rateizzato in dieci anni. (fonte Qualenergia.it)
Questo significa, in parole povere, che abbiamo la possibilità di installare una stufa a pellet che vada a sostituire il nostro vecchio impianto di riscaldamento, facendoci risparmiare un bel po’ di soldi grazie all’utilizzo di fonti rinnovabili per la produzione di energia come il pellet.
Oltre agli incentivi che ci aiutano a recuperare – seppur spalmata in dieci anni – una bella percentuale dell’investimento necessario, c’è il vantaggio che si da una grossa mano all’ambiente proprio in virtù di alimentare la propria stufa a pellet con un combustibile altamente ecologico. Se poi, facciamo installare un pannello fotovoltaico capace di produrre energia pulita, il risparmio dei costi gestionali della nostra casa aumenterà in modo esponenziale.

Per tutti coloro che a Forlì stanno progettando di farsi installare una stufa a pellet oppure che stiano considerando l’ipotesi di un impianto fotovoltaico, devono rivolgersi a ditte specializzate per avere un’assistenza specifica e la certezza di una installazione fatta in modo professionale da chi ha una consolidata esperienza nel settore, possono prendere in considerazione alcune tra queste aziende certificate: Isola Calda Stufe e Caldaie, Soetech, Farolfi Casa, Progetto Elettrico.