Palazzo Romagnoli Forlì

Elio Santarelli (1927-2005) deve essere ricordato come uno dei pochi ‘cronisti’ del suo tempo che, da autodidatta, si è trasformato in ‘storico’, regalandoci documentate immagini dei protagonisti, dei fatti, delle vicende di Forlì e della Romagna e della storia del movimento repubblicano. Fra le sue opere ricordiamo “I repubblicani forlivesi negli anni fra le due guerre mondiali”, “Il Circolo Repubblicano Aurelio Saffi di Via Lunga nel centenario 1887/1987”, “Storia della Casa di Riposo Pietro Zangheri di Forlì nel centenario della fondazione”, “I novanta anni del Pensiero Romagnolo 1894/1994”, “Terza Pagina-I Medaglioni del Pensiero Romagnolo 1987/1994, con illustrazioni di Ettore Nadiani”.
Sabato 19 novembre, alle ore 10,45, nel salone di Palazzo Romagnoli in via Albicini a Forlì, verrà presentato l’ultimo lavoro di Santarelli “Cronache del fascismo nella città del duce”, a cura della Sezione “Giordano Bruno” di Forlì dell’Associazione Mazziniana Italiana e della famigli Santarelli.
Frutto di una meticolosa ricerca fra le principali fonti dell’epoca, il libro è tratto da un manoscritto di oltre 1000 pagine elaborate su documenti consultati principalmente nell’archivio di Stato di Forlì o provenienti dall’archivio Morigi conservato nella biblioteca comunale “Aurelio Saffi”.
Il prezioso repertorio di immagini è tratto anche dall’Istituto per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena e dall’archivio dell’ufficio stampa del Comune di Forlì.
La ricerca, che parte dalle origini del Partito Fascista nel 1918/1919, è condotta attraverso l’esame e la citazione, come ricorda Santarelli, della ”pubblicistica locale del tempo: settimanali, periodici, numeri unici, quotidiani … poi manifesti, volantini, opuscoli. Non solo di parte fascista, ma anche della opposta fazione rappresentata dalla stampa repubblicana, comunista, socialista, cattolica”.
Dopo il saluto delle autorità e l’introduzione di Rosella Calista a nome dell’A.M.I. e di Mario Santarelli per conto della famiglia sono previste le testimonianze di Pietro Caruso, Gaetano Foggetti e Vittorio Mezzomonaco.
Nel corso dell’incontro sarà possibile ricevere copia del volume con un contributo di 10 €, parte delle quali saranno destinate all’A.I.L. di Forlì-Cesena (Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, onlus).