Forlì – Modena: 2 – 2

I Galletti giocano alla pari con il Modena, passano due volte in svantaggio e rimediano. Nel secondo pareggio addirittura al 94′ grazie alla doppietta di Bardelloni (foto di Marco Rossi), che segna sempre su rigore. Il match si ferma così sul 2-2. I biancorossi continuano a non sporcare la casella delle vittorie ma vista come è andata la gara questa volta il punticino ha un sapore dolciastro. Cronaca. Al 3′ tiro di Calapai parato. Al minuto 14 buona occasione per Diakite, ma la sfera va fuori di poco. Ottima azione di Capellini che serve Ponsat, il suo tiro è rimpallato in angolo. Altra azione pericolosa del Forlì, palla al piede di Capellini ma la sua conclusione è debole. Al 20′ arriva fulmineo il gol del Modena che segna con Olivera su un rimpallo da calcio piazzato. Al 24′ Chiossi in area, ma il suo tentativo è alto di poco sopra la traversa. La sparata in porta di Capellupo viene deviata in angolo. Al 31′ c’è un rigore per il Forlì. Segna Bardelloni dal dischetto. Al 38′ fucilata di Cammaroto dal limite, tacca di mira errata di un nulla. Secondo tempo. Al 72′ il modena va ancora in vantaggio con Laner. Tre minuti dopo reazione del Forlì ma l’invenzione di Adobati è troppo centrale. All’80’ la cannonata di Parigi viene deviata in angolo. Il Forlì è alla ricerca del pareggio. Che arriva dopo 4′ di recupero. Al 94′ Bardelloni segna infatti ancora su rigore con Popescu che viene espulso. Finisce qui. COn il Forlì tutto sommato soddisfatto e con il Modena con più recriminazioni per il mancato successo esterno così vicino.

Abbiamo provato a vincerla – ha detto nel dopo gara il mister Massimo Gaddaabbiamo dormito sul primo gol. Sul secondo sono stati bravi loro. È chiaro che ci è andata bene a pareggiarla al’ultimo minuto per come si è messa”. Il Forlì è ancora a caccia della prima vittoria: “A noi manca la vittoria, per darci spirito. Oggi ci è andata bene perché era una partita quasi persa, ma per come l’abbiamo preparata non posso rimproverare niente a questi ragazzi”. Gli avversari si sono dimostrati in forma, e la loro classifica probabilmente potrebbe essere migliore di com’è: “Il Modena è una squadra di spessore. Hanno avuto difficoltà di infortuni e societari. Non credo che al completo debbano stare lì dietro. Non conosco i loro problemi, ma avevano la miglior difesa del campionato. La loro rosa ha più di 600 presenze in Serie B, noi ne abbiamo venti”. I Galletti non gettano la spugna, ma puntano a vincere contro il Mantova: “La nostra impresa è dura e difficile, però i campionati sono lunghi. Dobbiamo mettere una squadra dietro di noi e giocarcela ai play out. Ora l’idea di mettere delle squadre alle nostre spalle sembra un utopia, ma vedremo fra due o tre mesi. I campionati non sono mai chiusi, ci sono tante variabili. Non siamo ancora riusciti a vincere una partita. Si possono criticare i numeri, ma non si può dire che la squadra è morta, che non lotta”.
Diego Conson fa la sua disamina: “Siamo stati due volte in svantaggio, è un pareggio che sa di vittoria, vista la nostra situazione. Fa morale. Sabato prossimo ci giochiamo un’altra possibilità per avvicinarci alle altre squadre. Se non ci arriviamo con le gambe dobbiamo farlo col cuore, come ci ha detto il mister”. “Noi prepariamo partita dopo partita e cerchiamo di dare il 110% – continua il difensore – Le carenze non sono solo in attacco. Se ne facciamo tre di gol, come con il Parma, poi ne prendiamo cinque. A volte ci gira male, oggi forse ci è girata a favore, anche se non ho rivisto i rigori”.

Forlì: Turrin; Adobati, Cammaroto, Conson, Sereni; Tentoni (dal 74′ Alimi), Capellupo, Spinosa (dal 79′ Parigi), Capellini (dal 83′ Piccoli); Ponsat, Bardelloni. A disp. Palermo, Franchetti, Baschirotto, Ferretti, Tura, Ricci Frabattista, Croci, Vesi. All. Massimo Gadda
Modena: Manfredini; Accardi, Cossentino, Minarini; Calapai, Chiossi, Laner, Olivera (75′ Popescu), Loi (dal 82′ Aldrovandi); Diakite (dal 64′ Tulissi), Bajner. A disp. Costantino, Braccioli, Zucchini, Sakaj, Osuji, Hardy, Schiavi, Ravasi, Basso. All. Simone Pavan
Note – Ammonizioni: Bajner (M), Cammaroto (F), Bardelloni (F), Manfredini (M), Loi (M). Espulso: Popescu (M)
Marcatori: Olivera (M) al 20′, Bardelloni (F) su rigore al 31′ p.t.; Laner (M) al 27′, Bardelloni (F) su rigore al 49′ st.