Una città sommersa al largo di Gabicce Monte

0

Gabicce è una città avvolta nel mistero. Le leggende narrano che al largo della baia di Vallugola si trovi una città sommersa. Già la splendida località marchigiana offre un panorama e delle acque incantevoli, se ci si aggiunge pure una storia di leggenda, il desiderio di raggiungerla si fa sempre più forte.

Alla misteriosa città sottomarina, chiamata Valbruna, il comune di Gabicce ha dedicato la piazza principale di Monte. Per gli abitanti di Cattolica si tratterebbe invece della città di Conca. Le interpretazioni su quale sia in realtà la città sommersa sono molteplici.

Una città scomparsa che ha alimentato l’immaginario e le storie di paese e che ha reso oggi la baia di Vallugola ancor più affascinante. Tra gli abitanti del territorio c’è chi sostiene con fermezza che immergendosi nelle acque della baia di Vallugola si possibile vedere distintamente delle strade e le torri di una città scomparsa. Si susseguono i cercatori dei misteriosi sassi simili a reperti in questi luoghi incantevoli, alla ricerca di una nuova testimonianza sull’esistenza di questa città.

La chiamano l’Atlantide dell’Adriatico questa città sommersa che ha regalato ai pescatori e alle loro reti alcuni interessanti reperti di tipo archeologico, oggi conservati presso il Museo Archeologico. Sono stati rilevati parti di statue, strani sassi che sembrano risalire a tempi antichi ed essere dei reperti fossili testimoni di una vita passata.

Non è dunque solo una leggenda quella della città sommersa al largo di Gabicce? Negli anni sono venuti a galla testimonianze archeologiche, documentazioni storiche, misteriosi sassi e altri reperti che portano a credere l’esistenza reale di questa città tra le onde del mare.

E’ dal Cinquecento che gli abitanti di Gabicce e Cattolica tramandano questa misteriosa leggenda. Per i Cattolichini è la città di Conca, detta anche “la città profondata”. La presenza della città sommersa è segnata anche sulle mappe storiche, posizionandola al largo di Cattolica e Gabicce Monte. La leggenda vuole che la città di Conca fosse parte dell’entroterra poi inghiottita dall’avanzata delle acque adriatiche. Per gli abitanti di Gabicce si tratterebbe invece della città di Valbruna.

Potrebbe trattarsi di un errore cartografico, visto che anche all’epoca in quel punto era presente già il mare che continuava però ad avanzare. Poi un errore di trascrizione e di interpretazione possono aver contribuito a creare la leggenda.

Che sia dunque solo una leggenda tramandata dalle popolazioni emiliane e marchigiane o sia fondata su elementi storici, la baia della Vallugola è una delle zone che più è apprezzata dai turisti. Quale che sia la verità, la baia può essere meta ideale per un’immersione alla ricerca delle misteriose mura e torri della città sommersa.

Lo splendido panorama naturalistico offerto dalla suggestiva baia e il mistero che la avvolge sono un punto di attrazione unico per chi visita la zona di Gabicce e la Riviera Adriatica. Unire alle classiche vacanze di mare, la cultura e il mistero è d’obbligo quando ci si reca in terre ricche di fascino come questa.

Per informazioni sugli hotel disponibili e le speciali offerte è possibile consultare il sito: hotelgabicce.info