Circolo La Scranna di Forlì

Giovedì 13 ottobre alle ore 20,00 al Circolo de “La Scranna” di Forlì Daniel Giulianini (al basso), insieme al pianista Filippo Pantieri si esibiranno in un concerto benefico a favore della cooperativa sociale Elcas di Forlì. La Onlus Elcas dal 2008 ha ritenuto di aggiungere alla propria attività, anche l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate ovvero trasformandosi in cooperativa di tipo B. L’intera attività che la cooperativa svolge è propedeutica alla creazione di un’opportunità di lavoro per persone diversamente abili anche in un settore delicatissimo come quello dei trasporti sanitari protetti, un campo in cui la sensibilità e l’umanità sono elementi imprescindibili.
Giulianini e Pantieri si sono prestati volentieri alla raccolta fondi, organizzata per sostenere le attività che la cooperativa mette quotidianamente in campo.
Il buono va di pari passo con il bello ed è così che il programma musicale è stato pensato e redatto dagli artisti. La serata si aprirà con un preludio pianistico: “la quinta sonata B” eseguta da Filippo Pantieri. Daniel Giulianini canterà, poi, “La Calunnia” del Barbiere di Siviglia di Rossini. Nel gioco delle alternanze Pantieri tornerà al piano per celebrare il Maestro Ennio Morricone, poi ancora Giulianini con“l’elisir d’amore”. E ancora l’overture de “Le nozze di Figaro”, passando per improvvisazioni, arie melodiche evocative: insomma un concerto davvero da non perdere
Alla serata benefica prenderanno parte, inoltre, il Sindaco di Forlì, Davide Drei, il Direttore Generale dell’Ausl Romagna, Marcello Tonini mentre il presidente della cooperativa sociale Elcas, Maurizio Zaccarelli farà gli onori di casa.

Daniel Giulianini, classe 1987, inizia i suoi studi di musica al conservatorio Bruno Maderna di Cesena diplomandosi a pieni voti, si trasferisce quindi a Bologna dove frequenta la scuola dell’Opera del Teatro Comunale, specializzandosi sotto la guida di Carlo Meliciani. Daniel Giulianini si è distinto in importanti concorsi lirici quali il concorso Etta Limiti e il premio del pubblico al concorso As.Li.Co 2015. Debutta molto giovane nella stagione 2009/2010 prima come Morales nella Carmen in scena a Lugo e successivamente come Haly nell’italiana in Algeri al Municipale di Piacenza. Seguono importanti appuntamenti tra cui La Traviata e concerti lirici ad Abu Dhabi; Monterone nel Rigoletto con la regia di Cristina Mazzavillani Muti al Ravenna Festival e poi in tournée a Piacenza, Dubai, Bharein; debutta come Dulcamara nell’Elisir d’amore nella produzione curata da Leo Nucci a Piacenza.

Filippo Pantieri è nato a Forlì. Diplomato con lode in Pianoforte e Clavicembalo sotto la guida di Stefano Orioli e Silvia Rambaldi e diploma Master all’Accademia Pianistica di Imola sotto la guida di Boris Petrushansky, Pier Narciso Masi, Davide Franceschetti e Mauro Minguzzi, dopo avere il vinto il Primo Premio in vari concorsi pianistici in Italia (premio nazionale delle Arti – Miur, Arezzo “Nuovi Orizzonti”, Ravenna, “Rospigliosi” di Lamporecchio) nel 2010 si è aggiudicato il primo premio assoluto “Laureat” con unanimità di giuria al concorso pianistico internazionale “Davorin Jenko” di Belgrado. Da allora svolge attività concertistica in vari paesi accompagnato da orchestre quali la Guildhall Symphony Orchestra di Londra, l’Orchestra Nazionale Russa “P. I. Tchaikovsky”, l’Orchestra Bruno Maderna, collaborando come pianista e clavicembalista con organici quali Accademia Bizantina, Orchestra Promusica di Pistoia, Ensemble “Harmonicus Concentus” di Bologna, Orchestra Città di Ferrara, le prime parti dell’Orchestra del Teatro “La Scala” di Milano. È docente all’Istituto Musicale “A. Masini” di Forlì, accompagnatore al clavicembalo al conservatorio “B. Maderna” di Cesena e presidente dell’associazione forlivese “Amici dell’Arte”.