Altre collaborazioni internazionali con fellows e docenti universitari per l’unità operativa di otorinolaringoiatria di Forlì del dipartimento testa-collo dell’Ausl Romagna, diretta dal professore Claudio Vicini. Collaborazioni su chirurgia robotica e sleep endoscopy, specialità del nosocomio forlivese (nella foto da sinistra il prof. Vicini, il dottor Rashwan, il professore Zhang, la dottoressa Rathore, il dottor Beng, il professore El Din). Con sleep endoscopy si intende un insieme di procedure diagnostiche, di relativa recente introduzione, eseguite con tecnica endoscopica in un paziente roncopatico che, spontaneamente, o sotto influsso farmacologico, al fine di rilevare le apnee ostruttive del sonno. In Italia, l’équipe forlivese è stata la prima a introdurla, nel 2003, e ora fa parte della routine quotidiana. Proprio per questo l’unità operativa del professore Vicini attira moltissimi esperti del settore da tutto il mondo e studenti desiderosi di apprendere le tecniche chirurgiche adottate nell’ospedale romagnolo. In questi giorni, in particolare, sono presenti a Forlì due luminari della chirurgia rispettivamente egiziana e cinese, i professori M.H.Badr El Din M.DENT della Suez Canal University e Xiangmin Zhang (China).
Sono qui per accompagnare l’inserimento del fellow Mohamed Salah Eldin Mahmoud Rashwan – spiega El Dine anche perchè ho intenzione di avviare nella nostra Università un’unità operativa di chirurgia dei disturbi respiratori del sonno, patologia molto diffusa in Egitto. E l’esperienza forlivese del rappresenta per noi un riferimento in questo settore“.
La stima è ricambiata da Vicini che spiega “ho potuto constatare come la loro formazione di base sia molto elevata, rendendomi conto, con piacere, dell’alto livello della medicina egiziana, che vanta alle proprie spalle una raffinata cultura anglosassone. Sia El Din che X.Zhang peraltro, lavorano in ospedali pubblici.”
X.Zhang, relatore anche al prossimo convegno Eurosas che si terrà a Rimini, proviene dall’Università pubblica cinese Sun Yat – Sen che serve una città di 20 milioni di abitanti, facente parte di una Provincia di 100 milioni di persone. In questa gigantesca realtà, che comprende 8 ospedali, opera un robot che il luminare cinese vorrebbe utilizzare anche per il trattamento chirurgico delle apnee, aprendo una collaborazione scientifica e formativa proprio con il professore Vicini. Insieme al medico egiziano, anche un altro giovane fellow, che rimarrà per un lungo periodo nell’ospedale forlivese, Chong Khai Beng, Associate Consultant del Department of Otorhinolaryngology del Tan Tock Seng Hospital (Singapore) e un medico “visiting”, Anamika Rathore del Bombay Hospital.