La festa di suldè a Civorio

0

Da oltre 90 anni la domenica dopo Ferragosto Civorio festeggia i suoi soldati. Da venerdì 19 a domenica 21 agosto nella località vicino a Civitella di Romagna si celebra la “Festa di Sulde“. La tradizione è continuata negli anni a venire caratte­rizzando la “Festa dei soldati” come un momento di ritrovo dei reduci, dei loro famigliari ed amici che per l’occasione ritornano al paese d’origine. Da alcuni anni la Pro Loco si impegna a mantenere viva la tradizione, onorando il merito dei reduci durante due giornate di divertimento ed allegria.
La festa fu infatti ideata nel lontano 1919 e dedicata a Sant’Antonio da Padova da parte di tutti i soldati civoriesi che avevano combattuto vittoriosamente nella guerra mondiale del’15-18. In particolare l’iniziativa dei festeggiamenti religiosi e civili fu di Pietro Vignali di Pian della Vigna, poiché tutti e 9 i suoi figli erano tornati indenni dalla guerra. L’iniziativa di Pietro fu poi sostenuta da Attilio Venzi di Frasconaglia, detto Tiglion, da Domenico Ermorra del Picchio, contadino del prete, insieme a tutti i parrocchiani. I festeggiamenti avevano inizio già dal sabato sera e proseguivano la domenica con le funzioni religiose del mattino, celebrate da don Domenico Tassinari, parro­co di Civorio per circa 40 anni, le cui spoglie si trovano nel locale cimitero.