Montepaolo di Dovadola

È una vera e propria valanga di iniziative perché la piccola comunità di frati rimanga all’Eremo di Montepaolo – spiega l’assessore del Comune di Dovadola Marco Carnaccinitanto che in pochi giorni siamo già a quota 1500 firme, ma le iniziative si stanno allargando a macchia d’olio, infatti esiste già una pagina su Facebook Montepaolo per S. Antonio e dopo il servizio sul Tg5 e sul Tg3 del 24 agosto abbiamo riscontrato un notevole incremento di attenzione sulla vicenda“. 

Cosa molto particolare e curiosa è che riceviamo diverse adesioni anche dall’Estero. Dall’Olanda ad esempio ha aderito all’iniziativa una “vecchia amica” dell’Eremo; si tratta di una cittadina forlivese che oramai vive da molti anni anni nel paese dei tulipani, Maria Donata Papadia, che alcuni anni fa si occupò dei restauri degli affreschi della Chiesa“. Per chi volesse aderire all’iniziativa di raccolte firme della petizione per la conservazione nello stato attuale di servizio e apertura al pubblico del Santuario di Montepaolo e a favore del permanere della fraternità francescana dei Frati Minori.