Un mistero nella terra del Duce al Bar 2 Borghi

0

Torna domani sera giovedì 28 luglio l’appuntamento del Bar due Borghi di Terra del Sole con il noir e questa volta si tratta di una vicenda che si svolge a Forlì negli anni ’40 raccontata dal bibliotecario Paolo Cortesi. Affascinato da storie torbide che si ammantano di noir, Cortesi conosce bene l’Italietta in cui si annidano le peggiori abitudini e vi si avventura con stile rapido e guizzante (appena 101 pagine da leggere tutte d’un fiato).  Con Annina rubata. Il mistero di Forlì, ed. Il Ponte Vecchio, lo scrittore ricostruisce un’indagine scomoda sullo sfondo di un’epoca in camicia nera e lo fa con la precisione di un documentario. Una bambina di dieci anni è stata straziata e  ammazzata, il suo piccolo corpo giace nella legnaia di un casermone periferico del quartiere Schiavonia.  Ad accorgersene è stato lo scemo del caseggiato, un giovanotto grande e grosso quanto innocuo che, in pieno agosto, ha notato l’improvviso sciamare di migliaia di mosche fuori della porta e un tanfo asfissiante.  La bambina, Annina Rosetti, è l’unica figlia di un falegname e sua moglie. Chi ha potuto abusare della bambina, sventrarla e nasconderla nel seminterrato? Perché una cosa è certa: il sangue sparso a terra è troppo poco rispetto allo scempio, il delitto è stato commesso altrove. Il caso è stato affidato al commissario Giovanni Viale direttamente dal prefetto. C’è una fretta ansiosa di trovare il colpevole, è stato il Duce stesso a ordinare: “Sia fatta giustizia, subito!”
L’indagine svelerà un mondo di ipocrisie, di potenti intoccabili, di servi contenti e di complici, ma anche di chi non piega la testa e vuole portare a galla la verità anche a costo della propria vita.
Il terzo e ultimo appuntamento con il noir nel salottino di piazza d’Armi sarà giovedì 4 agosto alle ore 21 con l’autrice forlivese – pittrice, fotografa e scenografa – Ilaria Milandri con un romanzo dalle tinte torbide e noir, Delia è di nessuno, edito da Lauriana.

La mini rassegna, promossa da Isabella Leoni, è patrocinata dal Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole.

La foto riproduce il gestore del Bar Due Borghi, Maurizio Barbieri, che tiene in mano il romanzo di Paolo Cortesi.