I 10 rimedi naturali alla puntura delle zanzare

0

Quando arriva la bella stagione, puntuale si presenta il problema delle zanzare e di quella loro antipatica abitudine di succhiare il nostro sangue e non sempre, l’uso di prodotti chimici repellenti, può considerarsi ideale. Infatti, spesso è foriera di irritazioni dell’epidermide e, in alcuni casi addirittura, richiama altri insetti.
Se volete trascorrere calme notti d’estate con le finestre aperte senza temere l’arrivo di questi molesti insetti che vi provocano punture pruriginose che sarete costretti a grattare con insistenza fino a farle sanguinare, vi suggeriamo questi naturali rimedi che sono abituali presso la comunità olistica.

1) Alcol: una volta raggiunti dalla puntura di una zanzara, imbevete un batuffolo di cotone con dell’alcol denaturato e passatecelo sopra. Vi aiuterà a prevenire un prurito più marcato.
2) Succo di limone: tra le tante proprietà di questo agrume ci sono quelle di essere anti prurito, antibatterico e anti-microbo e può prevenire la classica infezione.
3) Ghiaccio: mettere del ghiaccio sopra la puntura riduce il gonfiore e frena il prurito. Se le punture sono tante e in ogni parte del corpo, fate una doccia fredda.
4) Soda: economico ed efficiente. Prendete del carbonato di soda e mettetela al forno dopo aver fatto una specie di pasta usando dell’acqua. Poi, applicatela per un quarto d’ora sopra ai pizzichi per sfiammarli.

5) Estratto dell’albero del tè: è un naturale antinfiammatorio che riduce il gonfiore ed elimina l’infezione.
6) Dentifricio: una pasta dentifricia alla menta piperita elimina immediatamente ogni prurito.
7) Sale: dopo aver inumidita la parte colpita dal morso, metteteci sopra del sale fino e strofinate per qualche minuto e vedrete il risultato.
8) L’aloe assicura un effetto rinfrescante che calma il prurito e che aiuta a far guarire la pelle.

9)  Aceto di mela: il sidro, diluito nella vasca da bagno oltre a calmare le scottature, aiuta a ridurre il prurito. In alternativa ad un salubre bagno, imbevete un batuffolo di cotone con delle gocce di sidro e passatelo sopra al morso della zanzara.
10) Buccia di banana: strofinate la parte interna della buccia di una banana e gli zuccheri presenti vi aiuteranno ad alleviare il prurito.

Indubbiamente è meglio prevenire che curare e il suggerimento è quello di dotare le vostre finestre con delle efficienti zanzariere che la Tappezzeria Mazzoli, esperto rivenditore ed installatore, può preventivarvi senza alcun impegno anche per zanzariere su misura a Forlì.